Menu

Mesagne. Beccati due incivili e sanzionati con 600 euro ciascuno

rifiuti raccolta extraurbanaAbbandonare la spazzatura per strada è costata cara a due mesagnesi

. Infatti, grazie ai controlli effettuati dai vigili urbani sono stati individuati due cittadini che avendo abbandonato i sacchetti dei rifiuti nella periferia sono stati sanzionati con una multa di 600 euro ciascuno. Il tutto per debellare sia le sacche d’inciviltà presenti, che stanno depauperando l’ambiente, sia per invitare i cittadini a differenziare i rifiuti in maniera corretta e senza sotterfugi. L’intervento di bonifica è stato effettuato oltre che nella contrada San Luca, già interessata nel passato da scarichi di materiale inquinante da parte di cittadini incivili che mettono a repentaglio l’incolumità e la salute pubblica, anche nelle contrade Tumo, Simoni e nelle corsie di accesso alla strada statale 7 adiacente la provinciale per San Vito dei Normanni. Le stesse operazioni di controllo saranno ripetute nelle rimanenti zone, allo scopo di bonificare completamente il territorio comunale, e nel frattempo “svolgere varie attività per individuare gli autori degli scarichi abusivi che deturpano l’ambiente”, ha precisato il comandante dei vigili, Bartolomeo Fantasia. I controlli hanno interessato anche il centro urbano dove sono state eseguite delle verifiche a campione per constatare la tipologia dei rifiuti differenziati e il loro corretto conferimento “per non vanificare i risultati positivi raggiunti, grazie allo sforzo di tutti i cittadini, poiché è stato rilevato che, purtroppo, persistono alcuni atteggiamenti scorretti che vanno a inficiare l’operato e l’impegno di tutti”, ha aggiunto Fantasia. Proprio al fine di inibire tali comportamenti scorretti l’Amministrazione comunale mesagnese ha avviato, nei giorni scorsi, ulteriori controlli sulla raccolta differenziata. Alcune pattuglie di agenti della polizia locale e di operatori ecologici hanno controllate 18 strade distribuite all’interno del perimetro urbano. Durante tale controllo sono state accertate 14 violazioni per mancata differenziazione dei rifiuti poiché all’interno dei sacchetti sono stati trovati indistintamente carta, vetro, barattoli metallici, indumenti, materiale organico e plastica. “Oltre a proseguire con una costante attività di controllo sul territorio – ha messo in evidenza il comandante – procederemo per individuare i responsabili della mancata differenzazione e redigeremo i verbali di contestazione dell’abuso”. L’importo delle sanzioni varierà da un minimo di 25 euro a un massimo di 500, in base al tipo e al numero d’infrazioni commesse. Come dire differenziare è meglio differenziare che pagare. “Lo scopo finale di tali controlli non è solo è quello di verificare il rispetto delle regole ma favorire la cultura della corretta gestione dei rifiuti, della salvaguardia dell’ambiente, mantenendo un elevato livello di decoro urbano”, ha concluso Fantasia.  

Video

Torna in alto