Menu

Il Comune rinnova per 4 anni il comodato all'Isbem In evidenza

isbem targaSembra essere giunta al capolinea la vicenda legata al rinnovo della concessione, da parte del Comune, dell’ex convento dei frati Cappuccini all’Isbem di Mesagne.

La conferenza dei capigruppo consiliari ha dato l’assenso affinché la giunta sigli il contratto. Così, nel prossimo incontro, gli amministratori dovrebbero concedere in comodato l’antico monastero per una durata di quattro anni. Per la verità qualche capogruppo di minoranza aveva chiesto un tempo maggiore, dai 6 ai 12 anni, affinché l’istituto potesse mettere in campo progetti di ampio respiro. Proposta, però, che è stata rigettata. L'attività primaria dell'Isbem è la progettazione e la realizzazione di programmi di formazione e di ricerca con cui sviluppare e divulgare le nuove metodologie scientifiche e di introdurre nuove tecnologie a supporto tecnico scientifico sia alle aziende sanitarie locali, sia agli enti pubblici o privati di ricerca, sia alle comunità di riferimento. Infatti, le iniziative promosse dall’Isbem in questi anni hanno coinvolto, in un rapporto sinergico, varie istituzioni del territorio, mediante una serie di attività che rispecchiano le principali linee di ricerca, di formazione e di servizi. In particolare sono state svolte attività di prevenzione attiva; corsi di orientamento e formazione pre e post laurea; divulgazione scientifica per i cittadini per promuovere la salute, con il Convento a porte aperte e la Mini medical school; attività di tutoraggio per gli stage di laureandi, dottorandi, borsisti; accoglienza ed ospitalità ad associazioni del territorio per promuovere e realizzare le rispettive attività; ospitalità di giovani e senior per realizzare eventi nazionali ed internazionali a Mesagne; ospitalità per alcune attività dirette e indirette del Comune di Mesagne. “L'Amministrazione comunale di Mesagne intende proseguire il rapporto con l'Isbem per far crescere il proprio territorio attraverso la cultura, la ricerca, la formazione avanzata, come parte integrante di un processo di rafforzamento, di rinnovamento e di rilancio della comunità locale nell’ottica di una visione europea”, ha spiegato il sindaco Franco Scoditti. Da parte sua l’Isbem si è impegnato a promuovere in questi quattro anni, a favore della comunità, un progetto di alfabetizzazione della buona salute; un progetto di Mini medical school; i corsi di orientamento pre universitario e i Sacc, studenti al convento dei Cappuccini, per studiare insieme ad altri, garantendo la partecipazione di giovani e ragazzi di Mesagne. Inoltre Isbem ha garantito la disponibilità a supportare il Comune nel partecipare a bandi comunitari per finanziamenti in campo strutturale, socio-sanitario, ed economico. Ed ancora aiutarlo qualora decidesse di predisporre il bilancio sociale. Di predisporre un piano di valorizzazione e di fruibilità del convento e dell’area circostante al fine di sperimentare in Mesagne un nodo pilota della rete “Conventi del terzo millennio”. Infine predisporre uno studio di fattibilità per la creazione di una fondazione il cui titolo potrebbe essere “Focum”, Fondazione collegio universitario mesagnese.  

Ultima modifica ilGiovedì, 19 Giugno 2014 08:38

Video

Torna in alto