Menu

Mesagne, discarica di rifiuti davanti al liceo

rifiuti davanti al liceo scientificoUna situazione ambientale deplorevole è stata denunciata da alcuni cittadini di Mesagne a causa di un ammasso di rifiuti depositato nei pressi del liceo scientifico ormai da molti giorni. Più volte i cittadini hanno segnalato l’anomalia al Comune ma fino a ieri i rifiuti facevano bella mostra in strada.

Un biglietto da visita non proprio qualificante per il Comune che si è esposto alle critiche di quanti sono giunti a Mesagne per trascorrere le festività natalizie. Dunque l’inciviltà dei cittadini e il disinteresse degli addetti ai lavori hanno creato un gap ambientale tutt’altro che edificante. La zona è la piazza antistante il liceo scientifico dove c’è un contenitore per la raccolta degli indumenti usati. Da diversi giorni la gente, avendolo riempito, ha iniziato a gettare le buste d’indumenti fuori dal manufatto. Poco dopo a questi si sono aggiunti una serie di rifiuti indifferenziati che incivili cittadini, forse grazie alla carenza di controlli, hanno abbandonato davanti al contenitore anziché conferirli all’isola ecologica. Inutile dire che in pochi giorni si è creata una discarica a cielo aperto. E’ vero che lo svuotamento di questi contenitori non è giornaliero ma una situazione di emergenza andrebbe trattata diversamente. Infatti, i residenti hanno fatto notare lo strano comportamento dell’azienda che ha in gestione la raccolta dei rifiuti in città i cui operatori pur passando e ripassando nei pressi del ricettacolo di rifiuti non hanno sentito il dovere, né civico né professionale, di fermarsi dieci minuti per pulire la piazzola. E domani il liceo riapre i battenti. “All’assessore all’Ambiente Rosanna Saracino di cui conosciamo bene la sensibilità umana e professionale – hanno spiegato alcuni residenti – vorremmo dire di farsi una passeggiatina da queste parti per notare lo stato di degrado in cui versa questa zona”. La stessa situazione di degrado ambientale è stata denunciata per altri cassonetti per la raccolta degli indumenti usati collocati in altre zone della città.  

Video

Torna in alto