Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62
  • Errore nel caricamento dei dati del feed
Menu

Ladri rubano il dispenser cambia soldi

viale-indipendenza-barAltra notte e altro furto a Mesagne. Questa volta i banditi hanno fatto irruzione in un chioschetto della periferia della città e hanno portato via una macchina cambia soldi per le slot machine presenti all’interno del bar.
Nella macchinetta ci dovevano essere diverse centinaia di euro. Sul posto è giunto il proprietario il quale ha allertato la polizia. Gli agenti hanno rilevato l’effrazione e avviate le indagini nella speranza che i ladri possano essere individuati. Il chioschetto, ubicato in viale Indipendenza, aveva il sistema di allarme collegato con un istituto di vigilanza. Nonostante ciò la guardia è giunta sul posto a furto avvenuto. L’episodio si è verificato la notte di sabato. Erano circa le quattro del mattino quando una signora si è messa in auto per andare in campagna. Si è trovata a passare davanti al chioschetto e ha notato alcune sagome fuggire a bordo di un’auto. Poiché conosceva il proprietario gli ha telefonato. Il giovane, E. C., in pochi minuti è arrivato sul posto ed effettivamente ha notato che ignoti individui gli avevano forzato la porta di ingresso dell’antichioschetto infrangendola. Poi erano entrati all’interno e in pochi minuti avevano preso e portato via una macchina che cambia gli euro in gettoni necessari per giocare alle slot machine. L’allarme era regolarmente inserito solo che i ladri hanno agito talmente velocemente che hanno dato scacco matto agli stessi vigilantes. Il barman, quando si è accertato del furto, ha chiamato la polizia. Il 17 agosto del 2011 nello stesso chioschetto erano state rubate due slot machine. In quell’occasione i carabinieri le recuperarono, a qualche chilometro di distanza, grazie a un sistema di antifurto satellitare. Le casse, però, erano vuote. Probabilmente i ladri sono gli stessi che il 7 marzo scorso rubarono dal bar della stazione Eni, in via Brindisi, due slot machine e una macchina cambia soldi. Anche allora i malviventi agirono con estrema tempestività. Malviventi che scorrazzano serenamente in città e che, ad oggi, non sono stati individuati. La gente, alla luce dei tanti episodi, è stanca di tanta impudenza.

 

Torna in alto