Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62
  • Errore nel caricamento dei dati del feed
Menu

Mesagne: Furto da oltre 10 mila euro in tabaccheria

tabaccaio_maia_materdonaCriminalità in fermento a Mesagne dove la notte scorsa alcuni individui hanno messo a soqquadro una tabaccheria e hanno portato via soldi e tabacchi per un valore di oltre diecimila euro. La scoperta del furto è stata fatta al mattino quando alcuni passanti si sono accorti dell’effrazione della saracinesca e hanno lanciato l’allarme. Sul posto è giunta una volante della polizia.

Gli agenti hanno ascoltato il proprietario e avviato le indagini nella speranza di individuare i malviventi. Dunque il territorio mesagnese negli ultimi giorni sta subendo un attacco significativo della criminalità alla ricerca, evidentemente, di fonti di sostentamento. Così, mentre da una parte della città un’auto è andata misteriosamente a fuoco dall’altra c’è chi ha iniziato a pianificare un furto di merce monetizzabile all’istante: tabacchi lavorati esteri e biglietti della lotteria. Obiettivo dei malfattori è il tabaccaio che è ubicato in via Maia Materdona a qualche decina di metri dal Santuario di Mater Domini. I malviventi, nei giorni scorsi, hanno studiato bene le abitudini commerciali del posto poiché a fianco del tabaccaio c’è un bar, frequentato principalmente da agricoltori, che apre i battenti, al mattino, molto presto. Pertanto hanno deciso di agire intorno alle ore 2 della notte quando la zona è deserta. Qui ignoti individui sono arrivati davanti alla saracinesca con attrezzi alla mano e hanno scardinato la saracinesca del tabaccaio. Un lavoro che è durato diversi minuti poiché hanno svolto il raid in silenzio per non essere sentiti dalla gente che abita nelle immediate vicinanze. Una volta che hanno tagliato la saracinesca hanno sfondato la porta d’ingresso e sono scivolati all’interno dell’esercizio commerciale. A questo punto, con torce alla mano, hanno riempito dei sacchi con circa 100 stecche di sigarette di varie marche. Durante la razzia hanno forzato il registratore di cassa con all’interno circa 300 euro e poi, forse in vena di fortuna, hanno arraffato una gran quantità di tagliandi della lotteria, di vari tipi, e sono fuggiti. Nella fuga ne hanno persi alcuni per strada. Sono trascorse poche ore e gli avventori del bar si sono accorti dell’effrazione al tabacchino e hanno lanciato l’allarme. Sul posto è giunto il proprietario dell’esercizio commerciale e una volante della polizia. Gli agenti hanno raccolto la testimonianza di alcuni avventori e hanno avviato le indagini nella speranza di poter individuare i ladri. Purtroppo c’è da dire che in zona non ci sono telecamere di videosorveglianza sia pubbliche che private. Quindi nessun indizio certo può essere fornito agli investigatori per aiutarli nelle indagini. Fortunatamente il tabaccaio è assicurato per cui c’è la possibilità che possa di ricevere un indennizzo appena l’assicurazione avrà eseguito le sue indagini amministrative.

 

Torna in alto