La UIL FPL Brindisi denuncia gravi disservizi e mancanze organizzative durante il G7 In evidenza

Giugno 19, 2024 677
La Salute e la Sicurezza Sono un Diritto Inviolabile. La UIL FPL Brindisi denuncia gravi disservizi e mancanze organizzative durante il G7, paragonando la situazione a quella vissuta durante la pandemia. Nonostante i milioni di euro stanziati, i lavoratori del servizio 118 sono stati trattati in modo disumano, senza accesso a servizi igienici adeguati e costretti a lavorare in condizioni precarie.
I dipendenti della ASL e Sanitaservice di Brindisi, esposti a condizioni lavorative inaccettabili, sono stati collocati in postazioni isolate, senza acqua e con bagni chimici inutilizzabili. La UIL FPL Brindisi chiede la rimozione immediata del Capo Dipartimento del 118, Dott. Massimo Leone, e annuncia lo stato di agitazione per il servizio 118 per mancata ottemperanza della legge sulla sicurezza sul lavoro.
La UIL FPL vigilerà affinché vengano presi provvedimenti necessari per garantire la sicurezza e il rispetto dei diritti dei lavoratori.

---------------panino_e_banana.jpg
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci