Mesagne. Omicidio Giannini: arrestato un 18enne In evidenza

Maggio 19, 2022 688

Svolta nelle indagini sulla morte del mesagnese Carlo Giannini ammazzato a Sheffield, nel South Yorkshire. La polizia ha effettuato un arresto. Si tratta di un 18enne di Sheffield che è stato arrestato ieri, mercoledì 18 maggio, perché sospettato di una serie di reati. Uno di questi è l’omicidio del Giannini.

Confermato dalla polizia la morte per accoltellamento con un solo fendente. Attualmente il giovane, di cui non sono state rese note le generalità, è in custodia della polizia. “Le indagini sono in ancora corso e i detective sono ansiosi di parlare con altri testimoni che potrebbero aver visto o sentito qualcosa che potrebbe aiutarli a portare a spiegare la morte di Carlo”, hanno spiegato gli investigatori in una nota stampa diffusa nella tarda serata di ieri. La polizia ha pubblicato anche delle immagini di una telecamera di video sorveglianza riprese nella notte di mercoledì scorso, 11 maggio, in cui si vede Carlo entrare nel Manor Fields Park, in quelli che potrebbero essere i momenti che hanno preceduto la sua morte. La foto è stata scattata alle 11,05 circa. “Se qualcuno crede di aver visto Carlo in giro a quest'ora ed ha visto dove è andato o chiunque altro era nella zona in quel momento ci farebbe piacere avere ulteriori informazioni”, hanno aggiunto i poliziotti nel comunicato. nella giornata di martedì scorso i familiari della vittima, che sono presenti sul posto, si sono sottoposti alla procedura del riconoscimento della salma del proprio congiunto. Un momento particolare e doloroso per loro poiché hanno perso improvvisamente, e in maniera così tragica, un fratello e un cognato di soli 34 anni.  Invece, nella giornata di ieri i familiari hanno effettuato, con la polizia del South Yorkshire, un sopralluogo nel Manor Fields Park, fuori City Road, dove è stato rinvenuto, il 12 maggio scorso, il corpo del Giannini.

Su questa vicenda c’è da registrare un appello che ha lanciato la signora Rosalba, mamma di Carlo, sui social per quelle cose che in queste ore, per loro tragiche, si stanno dicendo o scrivendo: “Ogni parola falsa è una pugnalata a un cuore ferito”. Il 34enne Carlo Giannini viveva ormai da diversi mesi in Inghilterra, dove svolgeva la professione di pizzaiolo in un locale di Sheffield, nel South Yorkshire. Nel dicembre del 2020 si era stabilito in Germania, a Titisee-Neustadt, dove aveva aperto una pizzeria insieme al fratello Stefano e alla cognata Valentina.

giannini_carlo_mentre_entra_nel_parco_1.jpg

Un uomo di 18 anni di Sheffield è stato arrestato oggi (mercoledì 18 maggio) con l'accusa di una serie di reati. Uno di questi è l'omicidio. Rimane in custodia di polizia in questo momento. L'indagine è in corso e gli investigatori sono desiderosi di parlare con altri testimoni che potrebberoaver visto o sentito qualcosa che potrebbe aiutarli in vista della morte di Carlo. Stanno rilasciando questa immagine della CCTV dellanotte di mercoledì scorso (11 maggio) che mostra Carlo che entra nel Manor Fields Park in quelli che potrebbero essere i momenti precedenti la sua morte. La foto è stata scattata intornoalle 23:05. Se qualcuno crede di aver visto Carlo in questo periodo ha visto dove è andato o chiunque altro nella zona in quel momento vicino a lui ci farebbe piacere avere tue notizie".

---------------giannini_carlo.jpg
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina 
Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube
Per scriverci e interagire con la redazione 
contattaci  

Ultima modifica il Giovedì, 19 Maggio 2022 12:06