Morte di Benito Branca a Mesagne. Cantiere non in sicurezza, rimandati i periti

Ottobre 28, 2021 1374

Bloccati ieri mattina a Mesagne, prima ancora di iniziare, i lavori peritali dei tecnici della Procura della Repubblica di Brindisi presso il cantiere edile, al civico 40 di via Maiella, in cui lo scorso 29 settembre morì Benito Branca a seguito del crollo di una pensilina su cui stava lavorando.

Lo stop all’ingresso nel cantiere è stato dato dall’ispettore dello Spesal poiché, ha spiegato ai presenti, non consentiva l’ingresso in cantiere a nessuno dei periti perché lo stesso non era stato messo in sicurezza. In quello stato, ha spiegato il dirigente ai presenti, il cantiere era ancora un'area pericolosa. Potenzialmente si potevano verificare altri crolli in una zona che era stata posta immediatamente sotto sequestro. Nel frattempo non si erano potuti effettuare gli interventi di messa in sicurezza dell’area. La decisione, per la verità, è stata contestata dal perito di alcuni indagati che avrebbe preferito effettuare le operazioni peritali.

Ma il rappresentante dello Spesal è stato irremovibile nella sua decisione di non permettere l’ingresso in una zona ad alto rischio. Il perito dello Spesal ha redatto un verbale di ciò che ha detto e lo ha inviato in Procura. Adesso sarà il sostituto procuratore Alfredo Manca, titolare del provvedimento, a decidere il da farsi. Quasi sicuramente dovrà nominare un’azienda specializzata ad effettuare la messa in sicurezza del cantiere e decidere, successivamente, la data delle nuove operazioni peritali. Slitta così, a data da destinarsi, la perizia. Oltre al rappresentante tecnico dello Spesal erano presenti i vigili del fuoco, la polizia locale, i periti e i legali delle parti in causa.  Il collegio di difesa è composto dagli avvocati Carmelo e Silvio Molfetta del foro di Brindisi, Francesco Accoto del foro di Lecce, Marcello Falcone, Massimo Murra, Davide De Giuseppe, Luca D’Errico e Stefania Dellomonaco, tutti del foro di Brindisi. L’incidente si era verificato il 29 settembre scorso. Benito Branca, di 41 anni, stava eseguendo dei lavori di ristrutturazione nell’immobile quando era rimasto schiacciato dal crollo del ballatoio.

---------------

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci   

Ultima modifica il Giovedì, 28 Ottobre 2021 11:15