Mesagne. Furto nel parcheggio dell'ipermercato Conad

Ottobre 18, 2020 512

Un furto da 500 euro è stato perpetrato venerdì pomeriggio nel posteggio del centro commerciale “Conad” di Mesagne ai danni di una signora di Taranto venuta a Mesagne per fare shopping. Ad agire sono stati due individui travisati con mascherina chirurgica. Sulle loro tracce si sono messi i poliziotti del locale commissariato. Probabilmente i due malviventi non sono mesagnesi. Il piano studiato dai due è stato semplicissimo, ma preciso nel colpire l’obiettivo. La signora era giunta nelle prime ore del pomeriggio presso l’ipermercato con un amico. L’intenzione era quella di fare un po' di shopping e poi ripartire per Taranto. Hanno posteggiato la macchina nel parcheggio e sono usciti dal loro mezzo, quando sono stati affiancati da una Bmw coupé, mezzo sportivo di lusso.

Uno dei due malviventi si è avvicinato all’accompagnatore della signora e gli ha chiesto alcune informazioni. Mentre la coppia era intenta a dare spiegazioni al giovane il complice ha afferrato la borsetta della donna dall’auto e si è allontanato seguito a ruota dall’altro malviventie I due si sono messi in auto e sono fuggiti. Pochi secondi necessari, tuttavia, a portare a segno il colpo. All’interno della borsa la donna aveva la somma di 500 euro necessari per pagare il fitto della sua abitazione. Appena si sono ripresi i due tarantini hanno chiesto aiuto e sul posto è giunta una volante del locale commissariato. Le vittime hanno fornito ai poliziotti anche un identikit dei due malviventi, bensì entrambi indossassero le mascherine di protezione e i guanti in lattice. Costernata la signora che nella borsa oltre al denaro aveva anche i documenti ed alcuni effetti personali. “Vorrei recuperare almeno i documenti che si trovavano nella borsa – ha detto agli agenti la signora Italia -. Probabilmente i due ladri l’avranno buttata da qualche parte: è una borsa nera con tracolla”. Intanto, gli investigatori stanno cercando di comprendere se il furto dei 500 euro è stato del tutto causale oppure i due banditi erano informati che la signora aveva tanto denaro nella borsetta. In aiuto alle indagini potrebbero arrivare le immagini fornite dal sistema di video controllo del centro commerciale.