Dimissioni sindaco Erchie, Macina (M5S): “Ai cittadini chieda scusa per i fallimenti degli ultimi anni piuttosto che il voto per la Regione”

Agosto 01, 2020 683

margheriti giuseppe“Il sindaco di Erchie, Giuseppe Margheriti, ha dichiarato di essersi

dimesso per poter andare alla conquista di uno scranno in Consiglio regionale, ma è sotto gli occhi di tutti come lasci un’eredità estremamente negativa dovuta ad un’amministrazione tanto immobile quanto fallimentare, a cui sarà necessario porre rimedio”. Così la deputata erchiolana Anna Macina (M5S). “I disastri disseminati - continua - in questi 13 anni di amministrazione ormai non si contano più e lasciano in dote ‘meravigliosi regali’ per gli erchiolani: penso ad esempio all’impianto di compostaggio a digestione anaerobica e produzione di energia elettrica e biogas, penso agli strascichi di un’indagine che lo aveva visto indagato e posto ai domiciliari, inchiesta poi ‘chiusa’ grazie all’intervento di ‘Santa prescrizione’; oppure penso alla promessa tradita di risolvere in 6 mesi i problemi del Piano Urbanistico Generale, sul cui argomento sono passati 5 anni e non c’è alcuna soluzione. Eppure, lo aveva brandito come vessillo di propaganda durante la campagna elettorale del 2015. Per anni – incalza Macina - Margheriti ha inchiodato Erchie ad un immobilismo estremamente rovinoso, da cui i nuovi amministratori dovranno tirarla fuori perché la città possa splendere. Anziché il voto per le Regionali, agli erchiolani Margheriti deve solo chiedere scusa” conclude.