Menu

Assemblea dei soci di Cantine Due Palme

2020-01-21 104053Si è tenuta presso Cantine Due Palme di Cellino San Marco l’assemblea dei soci per discutere ed approvare il bilancio aziendale 2018-1019. Nella stessa assemblea i soci hanno votato per il rinnovo del Consiglio di amministrazione e del Collegio sindacale.

Il presidente Angelo Maci è stato riconfermato alla guida della Cantina. Gli altri componenti del Consiglio di amministrazione sono Melissa Maci (vice presidente), Annalisa Andretta, Cosimo Bonfrate, Rocco Caliandro, Assunta De Cillis, Angelo de Quarto, Pasquale Elia, Pasquale Guadalupi, Clementina Leuzzi, Angelo Martino, Novella Pastorelli, Salvatore Pecoraro, Antonio Pennetta e Nicola Scarano. Per il Collegio sindacale sono stati riconfermati Francesco Taurino presidente, Angelo Caforio e Doriana Guerrieri sindaci effettivi; Massimiliano Serinelli ed Elisabetta Elia, sindaci supplenti. Presente all’assemblea il sen. Dario Stefàno, socio della cantina, che ha confermato come il “modello” Cantine Due Palme sia imitato da pari sodalizi italiani. In assemblea era presente anche Damiano Reale, presidente del Consorzio Salice Salentino Doc.

Nel 2018 sono stati conferiti dai soci 206.081 quintali di uve, tra le sedi di Cellino San Marco e Lizzano, contro i 202.829 degli anni precedenti con un incremento di circa il 2% di prodotto. Il fatturato al 31 luglio 2019 è stato di 33.398.880 euro che ha prodotto un utile netto da distribuire ai soci pari a 11.617.435 euro. Infine, la liquidazione media delle uve è salita da 2,90 euro a 3,03 euro per grado Babo con un incremento medio di circa il 5%.

“Un risultato più che apprezzabile poiché il 2018 è stata un’annata agraria difficoltosa a causa della peronospora, la botrytis e le tignole che hanno causato un aumento dei costi di produzione per l’aumento dei trattamenti fitosanitari. Comunque, con un attento controllo e selezione delle migliori uve, siamo riusciti ad ottenere dei buoni vini”, ha spiegato il Presidente Angelo Maci.

Negli ultimi anni Cantine Due Palme è in prima linea per sperimentare nuove strategie di mercato e di vendite in Italia, puntando prima di tutto su una distribuzione di qualità mirata alla ristorazione e alla miglior posizione dei prodotti sugli scaffali. Il mercato estero è l’area di riferimento delle attività commerciali di Cantine Due Palme. E da sempre la quota export riveste una quota importante nella vendita delle bottiglie. Nell’annata 2018-2019 il fatturato estero delle sole bottiglie è stato di 13.500.000 euro, 1.000.000 di euro in più dell’anno precedente.

“Come trent’anni fa abbiamo la tenacia, la passione e lo spirito di sempre, abbiamo ancora tanti progetti da realizzare perché vogliamo che la passione della nostra terra continui “, ha concluso il Presidente. L’assemblea è stata molto partecipata da parte dei soci. Infatti, si è dibattuto sulle politiche di gestione dei vitigni e in generale della crisi dei che sta interessando la Cina e gli Stati Uniti con le inevitabili ricadute sul mercato italiano.

Ultima modifica ilMartedì, 21 Gennaio 2020 10:42
Torna in alto