Menu

Allerta meteo: il Coc un modello di intervento, città compatta contro l’emergenza

matarrelli 28-4-2019Una perturbazione di grave ed eccezionale entità si è abbattuta su Mesagne: in sole 12 ore, con preoccupante intensità, sono caduti oltre 60 millimetri di pioggia; una tromba d’aria la scorsa notte ha arrecato danni che, per fortuna, hanno risparmiato le persone. Si è trattato di un’autentica situazione di emergenza contro la quale si sta facendo fronte comune.

Intendo ringraziare tutto il personale impegnato in queste ore per l’allerta meteo che sta ancora interessando il nostro territorio. I danni pure importanti che ci sono stati sarebbero senza dubbio di maggiore entità senza l’intervento che tutti gli uffici comunali, le Forze dell’ordine, la Polizia municipale, gli operai dei servizi di pulizia e verde pubblico, i Vigili del Fuoco, i volontari di protezione civile, le imprese cittadine che hanno prestato collaborazione - mettendo a disposizione i propri mezzi privati – hanno saputo garantire con prontezza, in termini operativi e di coordinamento. Ringrazio gli assessori, i miei consulenti politici, il presidente del consiglio e i consiglieri comunali, il segretario comunale e i responsabili degli uffici per aver seguito ogni fase dell’allerta; l’onorevole Gianluca Aresta e il consigliere regionale Mauro Vizzino che hanno chiesto costantemente informazioni sulla situazione e offerto collaborazione e sostegno. 

Di tanta efficienza e buona volontà mi sono reso conto grazie ai sopralluoghi effettuati insieme ai tecnici a partire da ieri sera. Ai cittadini mesagnesi va dato atto di tanto senso di responsabilità e ottima prova di collaborazione: sono state seguite con perizia e diligenza tutte le accortezze raccomandate per scongiurare pericoli e incidenti. Il Centro Operativo Comunale-Coc, previsto presso la sede del comando di Polizia municipale, ha assicurato con professionalità la direzione dei servizi di soccorso e di assistenza alla popolazione. Le modalità di intervento sperimentate hanno definito un modello che sarà replicato, e nel frattempo consolidato, per garantire l’intervento in situazioni analoghe e da scongiurare. L’organizzazione messa in campo ha gestito al meglio l’emergenza e ha evitato ulteriori e possibili danni, un atteggiamento di efficienza e responsabilità che dovrà continuare. Nel tardo pomeriggio di oggi un nuovo messaggio di allerta ha confermato sul nostro territorio il persistere di una situazione di maltempo: il dichiarato stato di allerta giallo per rischio di piogge intense e lo stato di allerta arancione in previsione di possibili forti raffiche di vento ha reso necessaria una nuova ordinanza con la quale ho disposto la chiusura di tutte le scuole di ordine e grado, degli impianti sportivi e del cimitero comunale per la giornata di domani, mercoledì 13 novembre. Si continua a raccomandare la massima prudenza in caso di guida di autoveicoli; si invita ad evitare le zone esposte al vento, per evitare il distacco di oggetti sospesi, e a non sostare in aree alberate, per la possibile rottura di rami.

Il sindaco di Mesagne
Toni Matarrelli

Ultima modifica ilMartedì, 12 Novembre 2019 23:10
Torna in alto