Menu

Leo ha aperto gli occhi. Trasferito in reparto

dancona e calciatori under 15 con strisione per leo Sono stati momenti particolarmente commoventi

ieri mattina quando, nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale “Perino” di Brindisi, Leo, il piccolo atleta rimasto ferito presso il campo sportivo di Mesagne, a seguito di un trauma cranico-facciale dovuto al ribaltamento di una porta da allenamento, ha aperto gli occhi. I primi volti che ha visto sono stati quelli della mamma e del suo papà che da venerdì sono rimasti nel reparto a pregare e attendere buone nuove dai medici. Soddisfatti i sanitari che stanno seguendo con particolare attenzione il decorso clinico del ragazzino. In tarda mattinata, espletate tutte le operazioni sanitarie, il piccolo è stato trasferito presso il reparto di Neurochirurgia dove proseguirà le terapie per la completa guarigione. Soddisfatto il suo coach, Carlo Carvignesi, che da venerdì ha seguito con trepidazioni il decorso clinico del “suo” calciatore. “Sono particolarmente contento di come sta avvenendo il decorso ospedaliero – ha spiegato il coach -. Tutti noi siamo fiduciosi della sua completa guarigione”. Intanto, in commissariato proseguono le indagini per completare la ricostruzione dell’incidente sportivo. Sempre ieri mattina nello stadio “Alberto Guarini” di Mesagne sono arrivati gli operai specializzati che dovranno effettuare le opere di ristrutturazione dell’impianto affinché sia omologato dai tecnici della Figc. L’incidente si è verificato venerdì scorso, intorno alle ore 17, nel campo in erba sintetica del “Guarini”, in contrada Tagliata, dove si stava svolgendo l’allenamento degli under 15 dell’Accademia calcio di Mesagne. Durante l’allenamento un ragazzino di 14 anni si è portato nei pressi di una porta quando, per cause ancora in fase di accertamento, la porta si è ribaltata, investendolo e procurandogli un trauma cranico-facciale. Nella notte di sabato i neurochirurghi hanno deciso di intervenire per asportare un grosso ematoma formatosi sulla fronte. Subito dopo il piccolo è stato trasferito nel reparto di Terapia intensiva fino a ieri mattina quando dopo essere uscito dal coma è stato trasferito in reparto.  

Ultima modifica ilMartedì, 01 Ottobre 2019 08:08
Torna in alto