Menu

Mesagne calcio, forse non tutto è perduto In evidenza

stadio tribune 2014Forse non tutto è perduto per avere a Mesagne

una squadra di calcio che possa giocare un campionato professionista. In queste ore un pool di imprenditori, rappresentati dall’avvocato Davide De Giuseppe, sta valutando l’opportunità di acquistare un titolo e dare vita a una nuova società calcistica. Così, mentre il presidente del “Mesagne calcio 2011”, Vincenzo Todisco, scarica sui social l’amarezza per non aver avuto nessun aiuto economico dagli imprenditori locali e dall’Amministrazione comunale per iscrivere la sua squadra al prossimo campionato di Eccellenza, i tifosi hanno scritto una pubblica nota in cui hanno chiesto agli imprenditori di non fare morire il calcio a Mesagne. “Con queste brevi righe i tifosi mesagnesi vorrebbero esprimere la loro delusione per la mancata iscrizione del titolo di Eccellenza pugliese e dichiarare le loro aspettative per il futuro”, è l’incipit della nota che i tifosi hanno redatto e inviato. “Nel chiedere chiarimenti ufficiali alle parti in causa riguardo i fatti dell’ultimo periodo, che forse si sarebbero potuti evitare con una maggiore chiarezza e tempestività da parte della vecchia società, vorremmo lanciare ufficialmente un appello affinché Mesagne non rimanga senza calcio nella prossima stagione”, hanno aggiunto i tifosi certi che “sia giunto il momento definitivo per voltare pagina e far decollare un progetto sportivo degno di una città in continua crescita”. Quindi, non un progetto di una stagione bensì uno di lunghe vedute. I tifosi sono pronti a fare la loro parte. “La tifoseria – hanno detto - è pronta anche a veder la squadra ripartire da categorie inferiori, ma con un progetto nuovo, chiaro e di crescita, a partire dai giovani, sicuri che la serietà e la determinazione avranno sempre la meglio”. Per questi motivi hanno lanciato un appello al pool di imprenditori: “Chiediamo alla cordata di imprenditori, resasi disponibile a prelevare la società nelle scorse settimane, se davvero sono intenzionati a riportare il calcio, a farsi avanti senza tentennamenti per costruire qualcosa di ambizioso partendo da zero”. Un progetto cui l’Amministrazione comunale è chiamata a fornire, almeno, un sostegno morale. “Invitiamo l’Assessore allo Sport e il sindaco Matarrelli – hanno scritto - a spendersi per la buona riuscita dell’operazione, coinvolgendo chi meglio potrà garantire un futuro degno dei nostri colori, consci dell’importanza sociale e di visibilità che comporta uno sport come il calcio a Mesagne. Siamo stanchi di assistere ogni anno ad una telenovela. Mesagne non può rimanere senza calcio”.  

Torna in alto