Menu

Mesagne, bloccati tra i binari. Multati

passaggio a livello via damiano chiesaL’imprudenza ha giocato un brutto scherzo a tre operai

della provincia di Lecce che, a bordo di un furgone, ignorando il rosso del passaggio a livello, si sono avventurati a oltrepassare la linea ferroviaria di Mesagne, nella tratta Brindisi-Taranto. Le sbarre gli hanno chiuso il transito e sono rimasti intrappolati all’interno delle barriere. A lanciare l’allarme è stato il vice questore, Vincenzo Maruzzella che ha allertato gli agenti e la centrale operativa di Ferrovie dello stato la quale ha bloccato, immediatamente, i convogli in arrivo e alzato le sbarre. Dunque, tragedia sfiorata a Mesagne, grazie al vicequestore Vincenzo Maruzzella che, mentre era diretto al commissariato di Mesagne, intormo alle ore 8.30, ha notato un furgone con a bordo alcuni operai che azzardava il transito del passaggio a livello di via Damiano Chiesa mentre era acceso il segnale rosso e le sbarre iniziavano ad abbassarsi. Come temuto, il furgone non ce l’ha fatta ad attraversare la linea ferroviaria ed è rimasto bloccato in mezzo ai binari. I tre operai sono scesi visibilmente preoccupati poiché all’orizzonte si intravedeva la sagoma di un treno in arrivo. Il commissario Maruzzella ha bloccato la sua auto e ha preso in mano la situazione. Ha immediatamente allertato la sua centrale operativa che, contestualmente, ha inviato alcune pattuglie in zona e segnalato a Ferrovie dello Stato il pericolo presente sulla linea. Il capo treno, avvisato, ha fatto procedere il convoglio a passo d’uomo mentre il sistema automatico ha riaperto le sbarre e fatto passare il furgone. Poi le barre si sono riabbassate e il treno ha potuto transitare regolarmente e in sicurezza. I vigili urbani hanno elevato contravvenzioni al datore di lavoro proprietario del mezzo e all’autista per attraversamento di passaggio a livello con luce rossa e segnalamento acustico. Inoltre, il magistrato sta valutando la possibilità di denunciare gli operai e la ditta, di cui sono dipendenti, per interruzione di pubblico servizio.  

Torna in alto