Menu

Mesagne. Finalmente ribasolata via Caracciolo In evidenza

via caracciolo ribasolataDopo le polemiche delle scorse settimane finalmente i lavori di ristrutturazione della rete idrica di Acquedotto pugliese

nel centro storico di Mesagne proseguono spediti e puntuali. Le squadre sono state aumentate e gli operai stanno cercando di salvaguardare le antiche chianche riposandole a regola d’arte. E’ il risultato di un incontro-scontro che l’ex assessore ai Lavori pubblici del Comune di Mesagne, Roberto D’Ancona, aveva avuto, prima dello scioglimento dell’Amministrazione, con i dirigenti dell’azienda che ha in appalto i lavori. “Ricevo telefonate da più parti per l’accelerazione e per la qualità dei lavori che la ditta Spinosa sta effettuando all'interno del centro storico”, ha confermato l’ex amministratore tornato alla sua vita di sempre. “Sono contento poiché mi è stato detto che i responsabili dei cantieri danno le dovute delucidazioni ai residenti e agli operatori economici, rassicurandoli sulla tempistica e sulla logistica dei lavori che, in ogni modo, ho potuto verificare insieme ai tecnici del Comune. Non c'è che dire, ecco la ditta che ci aspettavamo”. D’ancona ha, quindi, chiarito: “Come più volte ho spiegato, con il primo cantiere, in pratica quello pilota, si sarebbero potute riscontrare le reali difficoltà incontrate durante l’esecuzione dei lavori, sia sotto l’aspetto della logistica sia nel mettere in atto un progetto che fino a quel momento era solo teorico e cartaceo. Solo con l'inizio del cantiere di scavo si sarebbe potuto assestare il tiro. I molti incontri tecnici, i sopralluoghi, e perché no qualche arrabbiatura, sono serviti a raggiungere l’attuale risultato”. Intanto, l’ex amministratore D’Ancona ha suggerito di “tenere alta la guardia, di collaborare con il committente e con la ditta esecutrice per svolgere al meglio il lavoro. Grazie a tutti i cittadini e ai residenti che, pazientemente e in silenzio hanno aspettato di valutare i lavori, e all’azienda che dopo le prime fasi iniziali, sapendo che le partenze sono sempre difficili, ha impresso il passo”. Per completare i lavori in via Caracciolo ci sono voluti circa tre mesi.

Torna in alto