Menu

Edilizia scolastica a Mesagne. Il Comune avvia i controlli In evidenza

scuola elementare giovanni xxiii manutenzioneIl Comune di Mesagne in questi giorni

è impegnata nel pulire e mettere in sicurezza tutti i plessi scolastici in attesa del suono della campanella. L’Amministrazione comunale, infatti, fa quadrato per permettere ad alunni, insegnanti e famiglie di iniziare nel migliore dei modi il nuovo anno scolastico alle porte. Se le lezioni inizieranno il prossimo 17 settembre già a partire da ieri una serie di interventi sono stati programmati dagli assessorati ai Lavori Pubblici, ’Ecologia e Ambiente e Servizi Sociali coordinati dall’assessorato alla Pubblica Istruzione. Si parte dalla salubrità degli ambienti: programmata in tutti i plessi di proprietà comunale la pulizia straordinaria di aule ed ambienti didattici, servizio fisicamente impegnativo ed oneroso che quest’anno vedrà impegnati accanto al personale scolastico anche i beneficiari di borse lavoro comunali. Alla pulizia degli ambienti si affianca la derattizzazione, disinfestazione e deblattizzatone delle aree interne ed esterne e lo uno sfalcio dell’erba dei giardinetti scolastici. Programmati anche piccoli lavori di manutenzione: tanti accorgimenti che richiedono un minimo impegno di lavoro ma che possono avere una grande importanza per la sicurezza e la funzionalità degli spazi vissuti dai più piccoli. Le sette scuole dell’infanzia della città, infine, vedranno in questi giorni la messa in opera delle nuove giostrine acquistate in questi mesi. Una attenzione costante a quel «diritto al gioco» che rappresenta, più di ogni altra, la prima necessità di ogni bambino. Oltre a ciò c’è da dire che per alcune scuole sono stati realizzati progetti di ristrutturazione o di risparmio energetico che sono in attesa dei relativi finanziamenti per andare a regime. In particolare l’Amministrazione comunale è impegnata nell’intercettare i fondi necessari per rifare i solai della scuola “Mia Materdona”. Resta, in ogni modo, un nodo da sciogliere che è quello della ristrutturazione di una parte di palazzina della scuola “Giovanni XXIII” che ha manifestato alcuni problemi strutturali. Nel gennaio 2017 i genitori egli scolaretti avevano messo in campo una vibrante protesta al fine di far trasferire i propri piccoli in ambienti sicuri. L’assessore ai Lavori pubblici, Roberto D’Ancona, ha già fatto monitorare tutte le scuole di Mesagne ai suoi tecnici ed ha ottenuto un elenco completo dei lavori da svolgere in ogni plesso. Purtroppo, però, per dare il via ai lavori servono i soldi e su tale fronte il Comune non ha i mezzi finanziari e spera di ottenere contributi regionali per rendere sicure tutte le scuole di sua pertinenza.  

Torna in alto