Menu

Mesagne. Via le paninoteche davanti al castello. I residenti storcono il naso

festa del carmelo stand 2Rivoluzione culturale a Mesagne. Dopo lunghissimi lustri

la giunta Molfetta ha deliberato di vietare alle paninoteche mobili, durante la prossima festa della protettrice, di posizionare e vendere i loro prodotti davanti al castello Normanno-Svevo. In questo modo l’antico maniero potrà essere ammirato in tutta la sua bellezza. Soddisfatta l’Amministrazione comunale e il vicario foraneo, ispiratore del provvedimento. Dunque, venerdì scorso la giunta Molfetta ha deliberato un provvedimento che potrebbe far discutere i commercianti che nelle prossime festività del 15, 16 e 17 luglio, in onore della Vergine del Carmelo, arriveranno in città con i loro camioncini carichi di tanto cibo per gli avventori. Ogni anno, da decenni, la loro collocazione era davanti al torrione del castello che, per la verità, oscuravano oltre che con i mezzi anche con i fumi che fuoriuscivano dai fornelli. Inoltre, in quel particolare tratto di strada si creava un ingorgo di gente che difficilmente riusciva a passeggiare serenamente. L’idea di spostare le paninoteche mobili sembra sia giunta ufficialmente dal parroco della Collegiata che avrebbe suggerito di spostare i mezzi enogastronomici per dare luce e visibilità a uno dei più bei monumenti della città. Apprezzato, persino, dal critico d’arte Vittorio Sgarbi in una sua fugace visita alla città. La giunta ha valutato l’idea, ha chiesto pareri tecnici e una volta avuto il placet ha deliberato il provvedimento. I furgoncini saranno collocati tra piazza Vittorio Emanuele e via Brindisi. " Quando si amministra bisogna avere il coraggio di cambiare le cose che non vanno bene – ha spiegato l’assessore alle Attività produttive, Anna Maria Scalera -. Da anni, nei tre giorni della festa patronale, il castello non solo veniva di fatto oscurato dai grossi automarket dei panini ma diveniva teatro di atti di inciviltà. In più abbiamo liberato il tratto di via Marconi dagli stessi per una questione di sicurezza urbana. Sono stati individuati dall' ufficio Attività produttive, che approfitto per ringraziare, due stalli nei pressi di via Brindisi, idonei ad ospitare gli automarket. Questa scelta, concordata con il comitato festa patronale e con don Gianluca e condivisa da tutta la giunta, fatta lo ripeto per ragioni di sicurezza e decoro urbano, produrrà un effetto sicuramente positivo per le attività commerciali locali interessate dalla festa”.  

Torna in alto