Menu

Latiano. Cento candeline per nonna Pasqualina

2018-06-11 122001Quando finiva la prima guerra mondiale lei c’era. Da pochi mesi ma c’era.

Il 9 giugno 2018 la signora Pasqualina Maglie ha compiuto 100 anni festeggiati insieme ai sette figli, con i numerosi nipoti e pronipoti e con gli auguri del sindaco della città Cosimo Maiorano che ha voluto portare personalmente a nonna Pasqualina con una targa ricordo che recita “con l’augurio che continui ad essere una luce di speranza per la sua famiglia e per le nuove generazioni della nostra città”.

Autosufficiente, lucidissima nei discorsi e nei ricordi di una vita certo non sempre facile, trascorre le sue giornate con i figli e i nipoti che la accudiscono premurosamente. Minuta di statura, porta sulla sua schiena il peso di una vita contadina condivisa per 62 anni con il marito Francesco Ciracì, scomparso ormai da sedici anni. Secondogenita di tre figli, unica in vita, ha affrontato le tante difficoltà da coraggiosa donna del sud.

Ventenne e madre già di due figli piccoli, ha sopportato, come le tante donne dell’epoca, l’ansia e il dolore che l’avere un marito in guerra comportano. Il lavoro nei campi e nella fabbrica del tabacco, la successiva malattia invalidante del marito, l’hanno resa una persona ancora più forte ed ha potuto contare sul sostegno dei figli che, già in tenera età, si sono messi a lavorare per provvedere al sostentamento della famiglia sacrificando anche la possibilità di frequentare diligentemente la scuola.

Di quei periodi restano i ricordi, a volte dolorosi, a volte allegri di una vita dura ma autentica. Nonna Pasqualina ha partecipato commossa a questi momenti di festa organizzati per questo importante traguardo.

A nonna Pasqualina vanno i migliori auguri da parte di tutti i parenti, amici e dell’intera comunità latianese.

Ultima modifica ilLunedì, 11 Giugno 2018 12:25
Torna in alto