Menu

Mesagne. La fogna nera tracima nella bianca, rischio igienico-sanitario

pozzetto con liquamiGrave disagio sociale e sanitario davanti all’ospedale “De Lellis” di Mesagne

dove da oltre dieci giorni c’è la fuoriuscita di liquami dalla fogna nera che finiscono nella fogna bianca. La gestione della manutenzione ordinaria e straordinaria delle condotte è di Acquedotto Pugliese solo che per incomprensibili motivi non è ancora intervenuto per risolvere il gravoso problema igienico-sanitario. Al contrario sabato pomeriggio il consigliere comunale alla Manutenzione pubblica, Roberto D’Ancona, e il capo dell’ufficio Tecnico, l’ingegnere Claudio Perrucci, hanno effettuato un sopralluogo. “Alle ore 19 – ha spiegato D’Ancona - ho verificato personalmente che la situazione rimaneva immutata e, d'accordo con l'ingegnere Claudio Perrucci, responsabile del settore Lavori Pubblici, abbiamo chiamato il call center, prima, ed il responsabile Aqp di zona, dopo, che ci ha assicurato un interessamento immediato da parte sua . Alle ore 20,30 la situazione della fogna si è normalizzata”. Purtroppo dopo poche ore il problema si è riproposto. Gli amministratori comunali questa mattina incontreranno i responsabili di Aqp per comprendere e risolvere questo problema di “cattivo servizio svolto dal gestore della rete idrica e fognaria. Compreso la cattiva manomissione del suolo che lascia disastri nell'asfalto delle nostre strade”, ha precisato D’Ancona che ha tenuto a sottolineare che “questo avviene da quando vi è stato il cambio di appalto delle ditte che effettuano i lavori per Aqp. I cittadini non devono essere vittime di beghe o inefficienze da parte di aziende che vengono pagate per svolgere il loro lavoro. Le regole devono essere certe sia per chi paga le bollette e sia per chi viene pagato grazie a quelle bollette”. 

Ultima modifica ilLunedì, 09 Aprile 2018 08:51
Torna in alto