Menu

Tarocca il motore di una Fiat Punto, arrestato

carabinieri logo autoI Carabinieri della Stazione di Tuturano

hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Brindisi su richiesta della locale Procura della Repubblica che ha concordato con le risultanze investigative fornite dalla Stazione CC di Tuturano, nei confronti di VITALE Nicola 56enne di Tuturano, per il reato di riciclaggio. L'attività scaturisce da una perquisizione nei garage del VITALE dove venne rinvenuta un'autovettura Fiat Punto intestata allo stesso ed altri pezzi di un veicolo Fiat Punto di cui non fornì contezza. Gli approfonditi accertamenti condotti dai Carabinieri di Tuturano hanno consentito di accertare che il VITALE dopo aver acquistato legalmente una macchina incidentata, entrò in possesso di altra vettura Fiat Punto risultata oggetto di furto perpetrato a Lecce nel novembre 2017, su cui aveva punzonato il telaio di quella incidentata e sostituito le targhe con quelle della macchina incidentata, in modo da dissimularne la provenienza delittuosa. Per quanto sopra, risponde del reato di riciclaggio. Su disposizione dell'Autorità Giudiziaria, dopo le formalità di rito, l'arrestato è stato condotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari. 

Torna in alto