Menu

Rubati a Mesagne 2 camion della nettezza urbana In evidenza

piattaforma ecologica internoFurto a Mesagne dove tre malviventi hanno trafugato 2 camion,

del valore di diverse migliaia di euro, dalla piattaforma ecologica. La scoperta del fatto è stata fatta questa mattina dal personale dipendente. Sul posto sono giunti i carabinieri della locale stazione. In mano agli investigatori alcuni fotogrammi di una telecamera che ha intercettato la fuga dei banditi. Le indagini si sono indirizzate in provincia di Bari dove, sembra, i camion sono stati portati. 

Furto di mezzi nella piattaforma ecologica del Comune di Mesagne. I ladri la notte scorsa hanno trafugato due camion: un compattatore e uno scarrabile. Il valore della refurtiva dovrebbe aggirarsi intorno ai 400 mila euro. La scoperta del furto è stata fatta al mattino dagli operai quando si sono recati a lavoro e non hanno trovato i mezzi. Dopo un breve controllo hanno intuito che erano stati rubati. Hanno lanciato l'allarme e sul posto sono giunti i carabinieri della locale stazione. I militari hanno acquisito le immagini del servizio di videosorveglianza per cercare di individuare i responsabili. Resta prioritario comprendere l'utilizzo che i malfattori vorranno fare dei due camion. Ancora un furto a Mesagne. Questa volta è stato portato a segno presso la piattaforma ecologica di via Murri in cui sono custoditi i mezzi delle nettezza urbana di proprietà della ditta «Asv Spa» di Bitonto che da qualche mese ha vinto la gara per la gestione dei rifiuti a Mesagne. L'orario in cui è avvenuto il furto, intorno alle ore 20, è cruciale poiché oltre agli avventori dell'attigua stazione di carburanti c'è la gente che transita da lì per andare a fare shopping nel centro commerciale. Perciò chi ha agito lo ha fatto con piena spregiudicatezza. La banda che ha rubato i camion era composta da tre elementi che indossavano vestiti scuri e passamontagna. Sono entrati nel piazzale dopo aver scavalcato il muro di recinzione. Una volta all'interno due di loro hanno forzato i nottolini delle serrature di un camion compattatore e di uno scarrabile. L'altro si è portato vicino al cancello di ingresso e l'ha sbloccato. Quando i camion sono stati messi in moto e pronti per uscire il complice ha aperto il cancello. Una manciata di secondi e i mezzi sono usciti mentre alle loro spalle si è chiuso il cancello. Il terzo individuo è salito sul camion e si sono diretti verso Brindisi. Il tutto mentre per strada c'era un via vai di auto e, quindi, di gente. Nessuno, però, si è chiesto l'anomala uscita dalla piattaforma di due automezzi delle nettezza urbana. L'intero raid è stato ripreso sia dalla telecamere di videosorveglianza del Comune sia da altre telecamere presenti lungo la via di fuga dei banditi. La scoperta del furto è stata fatta al mattino dagli operai quando sono andati a prendere i mezzi e non li hanno trovati. Hanno lanciato l'allarme e sul posto sono giunti i carabinieri. Uno dei camion rubati era dotato di un localizzatore satellitare. Da un immediato riscontro del tracciato percorso dal mezzo i militari hanno constatato che alle ore 22,30 il camion si trovava nei pressi di Andria. Circostanza davvero strana. Una buona pista più che uno spunto per gli investigatori. Ieri l'isola ecologica è rimasta chiusa. «Si comunica alla cittadinanza che la Piattaforma resterà chiusa per la giornata odierna, al fine di riorganizzare il cantiere per l'espletamento del servizio di domani, 23 febbraio 2018, che verrà regolarmente garantito», è scritto in un avviso postato sul sito del Comune.

Ultima modifica ilVenerdì, 23 Febbraio 2018 08:35
Torna in alto