Menu

Arrestata Sveva Cardinale per associazione a delinquere finalizzata alla truffa In evidenza

sveva cardinaleNella serata di ieri i finanzieri

del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Brindisi hanno dato esecuzione ad un provvedimento di custodia cautelare - emesso dal G.I.P. del Tribunale – per i reati di associazione a delinquere finalizzata alla truffa ai danni di Sveva Cardinale, al secolo Paolo catanzaro, l’ex veggente brindisina divenuta donna di spettacolo, e del marito accusati di aver truffato diverse persone in tutta Italia. L’ordinanza cautelare si fonda sulle risultanze di una complessa indagine svolta dalle fiamme gialle con il coordinamento della Procura della Repubblica di Brindisi. La Catanzaro è rinchiusa nella sezione femminile del ca

Le indagini, scaturite dall’approfondimento del tenore di vita di P.C. e attenzionate a livello mediatico da un’inchiesta giornalistica di un popolare format televisivo nazionale, hanno consentito di disvelare il disegno criminoso dei due coniugi brindisini i quali, con artifizi e raggiri, consistenti nell’adozione di tecniche volte a suggestionare i malcapitati - approfittando dello loro stato di soggezione psicologica - erano riusciti ad ottenere dalle vittime - residenti su tutto il territorio nazionale - cospicue somme di denaro, quantificate in almeno 4 milioni di euro, utilizzate per effettuare investimenti finanziari, viaggi all’estero, acquisto di gioielli e consentendo loro di accumulare un considerevole patrimonio immobiliare.

Più in dettaglio, i riscontri investigativi hanno permesso di accertare che la donna suggestionava le proprie vittime nel corso di incontri collettivi di preghiera nel corso dei quali i partecipanti credevano che la stessa possedesse realmente doti mistiche.

Per le illecite attività poste in essere, P.C. si è altresì avvalsa, oltre che del marito, anche di ulteriori 7 soggetti, allo stato indagati per i medesimi capi di imputazione.

Nel corso delle complesse indagini esperite, le Fiamme Gialle hanno già eseguito due provvedimenti di sequestro relativi ad altrettante polizze vita intestate alla donna per un controvalore pari ad euro 125.000,00.

rcere Borgo San Nicola di Lecce.

 

Ultima modifica ilMartedì, 30 Gennaio 2018 15:59
Torna in alto