Menu

Mesagne. Tre feriti in ospedale per incidente In evidenza

incidente provle torre-mesagne 18-03-17Spettacolare incidente ieri mattina a Mesagne

lungo la provinciale che collega la città a Torre Santa Susanna dove due auto che viaggiavano in senso contrario si sono scontrate, fortunatamente non frontalmente, all’uscita di una curva. Gli airbag sono scoppiati mitigando le conseguenze. Sul posto sono giunte due ambulanze del 118 che hanno trasportato i feriti in ospedale. In zona sono giunte una volante e un’unità di pronto intervento della polizia locale. Secondo una prima ricostruzione sembra che uno dei mezzi abbia perso il controllo in curva andando a impattare sull’altra auto che giungeva in senso contrario. Tuttavia, saranno le indagini, condotte dalla polizia locale, a stabilire la dinamica dei fatti. Ancora un incidente, dunque, sulla provinciale per Torre Santa Susanna. A distanza di 15 giorni dall’ultimo incidente, il cui luogo è distante solo una decina di metri, in cui rimase coinvolto un ragazzo ventenne mesagnese ieri mattina intorno alle ore 10,30 due macchine si sono scontrate all’inizio di una delle curve della provinciale. Le auto coinvolte sono una Ford Focus, che proveniva da Torre Santa Susanna, e una Mini Cooper, che viaggiava da Mesagne in direzione Torre. I due mezzi quando sono giunti in contrada Crepacane-Vasapulli per cause ancora in fase di accertamento si sono scontrate. La Ford Focus usciva dalla curva ed ha impattato lateralmente con la Mini Cooper condotta da un ex manager del volley mesagnese, M. S. di 53 anni, con a fianco il fratello. L’auto è uscita fuori strada e si è fermata sul terreno. Nello scontro è rimasto ferito solo il guidatore mentre il fratello è rimasto miracolosamente illeso. La Focus ha percorso una trentina di metri prima di finire la corsa in un terreno abbattendo un piccolo albero di ulivo. Alla guida della Ford Focus c’era un ragazzo di 23 anni di Erchie. Fortunatamente tutti e tre sono usciti indenni. Alcuni automobilisti di passaggio hanno lanciato l’allarme e sul posto sono giunte due ambulanze del 118. I sanitari hanno preso i due autisti feriti e li hanno stabilizzati. Entrambi erano vigili e rispondevano alle domande poste sia dai soccorritori che dai familiari, nel frattempo, arrivati sul posto. I due sono stati trasferiti in ospedale per essere sottoposti ad accertamenti diagnostici e strumentali. Non sono in pericolo di vita. Sul posto del sinistro è giunta una volante della polizia, i cui agenti hanno messo in sicurezza l’importante arteria viaria, e una pattuglia di vigili urbani che hanno rilevato la zona dell’impatto. Hanno ascoltato sia i feriti sia alcuni testimoni per stabilire la dinamica dell’incidente e addossare le varie responsabilità.

Brutto incidente venerdì pomeriggio a Mesagne tra una Peugeot 3008 e un’ambulanza del 118 che a sirene spiegate procedeva, ma saranno le indagini a stabilirlo definitivamente, in senso vietato per intervenire su un codice rosso. I sanitari erano stati chiamati urgentemente per una crisi cardiaca in atto in un giovane ventenne. I due mezzi giunti all’incrocio, per cause ancora in fase d’indagine, si sono scontrati. Immediatamente è stato lanciato l’allarme e un’altra ambulanza è corsa per soccorrere il giovane cardiopatico. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti sia i vigili urbani sia una volante della polizia per incanalare il traffico su altre direttrici. L’episodio si è verificato intorno alle ore 18,15 all’incrocio tra via Catania e via Foggia. Alla guida della Peugeot c’era una donna di Brindisi. I sanitari procedevano a bordo dell’ambulanza del 118 con le sirene spiegate e i lampeggianti accesi, ma in senso di marcia vietato. Molto probabilmente la donna alla guida della Peugeot non ha sentito le sirene, oppure avrà pensato che l’ambulanza non arrivava contromano, e quindi ha proseguito senza sapere che il mezzo di soccorso stesse arrivando da via Catania. Arrivati all’incrocio c’è stato l’impatto talmente violento che sono scoppiati entrambi gli airbag della Peugeot. La signora è rimasta visibilmente ferita. L’ambulanza era stata chiamata per un intervento a causa di una crisi cardiaca in atto in un giovane di vent’anni. Non appena c’è stato l’incidente i sanitari hanno chiamato in ausilio altri loro colleghi del 118 per intervenire sulla crisi cardiaca. Sul posto i vigili urbani per la gestione del traffico e la ricostruzione dell’incidente. La signora è stata trasportata in ospedale per essere sottoposta ad accertamenti al termine dei quali sono stati evidenzianti dei traumi tipici degli incidenti stradali. I vigili urbani hanno avviato gli accertamenti per stabilire le responsabilità del sinistro. Intanto in via Foggia è giunta una pattuglia della polizia del commissariato di Mesagne in ausilio alle operazioni di verifica e traffico.  

Ultima modifica ilDomenica, 19 Marzo 2017 11:39
Torna in alto