I poliziotti Judo e Vasa effettuano un arresto per droga

Febbraio 22, 2017 1422

polizia squadra mobileLa specifica attività di monitoraggio e di intervento

in tutti quegli ambiti sociali e territoriali da cui trae respiro il traffico di droga ha permesso ai poliziotti brindisini dell’Antidroga di individuare ed arrestare, nel primo pomeriggio di ieri 21.02.2017, in flagranza di reato, nel quartiere cittadino della Commenda, LAVENEZIANA Fabio classe 1978. Questi, ai fini di illecito spaccio, deteneva in casa 51 grammi di hashish ed altri 40 circa di marijuana. I due differenti tipi di narcotico erano in parte già pronti per la vendita agli interessati acquirenti-assuntori. In particolare, il LAVENEZIANA Fabio nascondeva la droga nella propria abitazione in un contenitore in plastica sotto un tavolo all’interno del vano cucina. Infatti, oltre alla droga, gli Agenti della Squadra Mobile, nel corso dell’operata perquisizione domiciliare, rinvenivano e sequestravano anche due bilancini di precisione, alcuni taglierini, barattoli, trita-erba, involucri in cellophane ed altro: tutti oggetti utili ad agevolare il confezionamento delle dosi. Vi era anche del danaro da ritenersi, con ogni probabilità, riconducibile all’illecita attività dell’arrestato. Le attività di ricerca della droga venivano supportate dal personale delle Unità Cinofile messe a disposizione dal locale Ufficio di Polizia di Frontiera e il fiuto dei due cani antidroga, Judo e Vasa, era di grande utilità ai fini di individuazione della presenza di illegali sostanze. All'arrestato sono stati concessi i benefici della detenzione domiciliare.

Ultima modifica il Mercoledì, 22 Febbraio 2017 12:10