Articoli filtrati per data: Lunedì, 21 Settembre 2020

Siamo davanti ad un risultato storico. L’affermazione del Si dimostra che abbiamo intercettato un sentimento popolare che richiedeva alla #politica uno scatto di coraggio, un cambiamento tangibile per rispondere alla domanda di modernizzazione del Paese. La nostra idea è quella del rilancio della centralità del Parlamento, per questo abbiamo sempre detto che quello della riduzione del numero dei parlamentari era un primo passo a cui ne devono seguire altri. Occorrerà infatti mettere mano alla legge elettorale ed in particolare al diritto degli elettori di scegliersi i propri rappresentanti liberamente. Così come è necessario lavorare sulla modifica dei regolamenti parlamentari per adeguarli alla nuova composizione delle Camere.
 
Oggi festeggiamo la vittoria dei #referendum che non è la vittoria di una parte sull’altra del popolo italiano, la Costituzione infatti appartiene a tutti e faremo tesoro della discussione e del confronto che c’è stata in questa campagna elettorale. Proprio perché è l’inizio di un percorso riformatore respingiamo le strumentalizzazioni di chi dice che con il referendum si è delegittimato il Parlamento in carica. In verità il referendum ha rafforzato l’attuale Parlamento, lo stesso Parlamento che ha votato la riforma oggi confermata dal popolo italiano con il referendum.
 

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci   

 
Pubblicato in Politica

L’IISS Ferraris De Marco Valzani - Polo Tecnico Professionale “Messapia” con le sue tre sedi, i suoi nove indirizzi di studio, i corsi serali per adulti, riapre le sue porte e si conferma “scuola aperta a tutti”, dinamica e accogliente, immersa nel territorio in cui vive e in dialogo con esso.

Sarà il Questore di Brindisi, Ferdinando Rossi, Giovedì 24 settembre alle ore 8 presso la sede “De Marco” in via N. Brandi, ad inaugurare l’anno scolastico 2020-2021, incontrando gli studenti del Polo Tecnico Professionale “Messapia” e consegnando loro l’opportunità di scrivere in maniera originale il presente e il futuro della “loro” scuola e della “nostra” società.

Questo anno scolastico è un anno inedito, non ancora scritto o anche ipotizzato, in cui tutta la comunità scolastica sarà chiamata ad abitare e vivere il presente (che non è vivere alla giornata!) cercando nuovi modi di vedere, di capire, di insegnare e di imparare. Non è più possibile “tornare alla normalità”, a “come era prima”. E non saranno neppure mascherine e ingressi contingentati a penalizzare il desiderio di vita e sapere (a volte inconsapevole, altre volte inespresso) degli studenti.

Mai come quest’anno ripopolare le aule e gli spazi scolastici assume un valore e un significato per l’intera società. Dopo il lungo lockdown e la sfida della Didattica a distanza, ritornare a condividere spazi e tempi, resta il segno più bello di chi - pur non abbassando la guardia - va avanti con coraggio e passione.

La scuola, lungi dalle oggettive fatiche e dalle tante (forse troppe) parole di questi giorni, è e resta sempre cantiere aperto, officina di saperi che forgia cittadini consapevoli, laboratorio che sconfigge l’ignoranza, spazio necessario per allenare e allungare lo sguardo curioso di studentesse e studenti di ogni età. Questi giorni di riapertura “sono giorni di speranza” puntualizza il Presidente Mattarella perché “la scuola, la cultura, il confronto continuo sono anche antidoti al virus della violenza e dell’intolleranza, che può infettare anch’esso la comunità se viene ridotta l’attenzione”.

Mercoledì 23 settembre 2020 alle ore 17, invece il Dirigente Scolastico Rita Ortenzia De Vito accoglie gli alunni delle classi prime con i loro genitori presso la sede “Valzani” di San Pietro Vernotico, e Venerdì 25 alle ore 9 saluta gli alunni della sede “Ferraris” di Brindisi.

 

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci   

Pubblicato in Politica
È iniziata e si è conclusa oggi, lunedì 21 settembre 2020, la seconda fase della realizzazione del progetto VERDE CUORE della LE.P.A. Lega Protezione Animali di Brindisi con la piantumazione di 45 siepi Cupressocypariss laylandii nelle aree di sgambamento presenti nel Canile Comunale di Brindisi. Tale realizzazione è stata resa possibile grazie alle donazioni delle tante persone che hanno fortemente creduto e supportato il progetto, alla disponibilità del COMUNE DI BRINDISI ad accogliere la richiesta e della BRMULTISERVIZI, gestore del canile, che si occuperà della manutenzione e cura degli alberi, 11 bellissimi Ficus Australis e delle siepi .
 

piantumazione alberi

Ricordiamo che l'iniziativa è nata dal desiderio di soddisfare quei bisogni naturalmente mai dimenticati, dei tanti cani ospiti della struttura e in attesa di adozione. Le siepi avranno un’azione di frangivento e potrebbero inoltre divenire riparo per i cani più timidi e timorosi.
Continuate a credere in noi e alla possibilità di rendere il canile un luogo TEMPORANEO migliore e più a misura dei nostri amici pelosi.
Ogni cambiamento, che sia una goccia o l'oceano, sarà possibile grazie alle vostre donazioni.
 
piantumazione alberi2COME DONARE: Codice IBAN IT43L0760115900000049415292 Codice BIC/SWIFT BPPIITRRXXX Intestato a LEGA PROTEZIONE ANIMALI CAUSALE: “VERDE CUORE”

 

 

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci   

Pubblicato in Attualità
Lunedì, 21 Settembre 2020 16:17

SCRUTINIO REGIONE PUGLIA - DATI DEFINITIVI

 

 

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci   

Pubblicato in Politica
“Un meraviglioso gesto d’amore” è il claim dello spot sulla donazione del sangue, progettato dall’Ufficio Comunicazione istituzionale in collaborazione con il Centro Trasfusionale dell'ospedale Perrino di Brindisi. Obiettivo prioritario è avvicinare alla cultura della donazione soprattutto i più giovani che sono mediamente i più sani e con maggiore probabilità il loro gesto arriverà a buon fine.
Spot scritto e diretto da Mimmo Greco, Sceneggiatura Roberto Romeo. Con Antonio Carella, Pierdomenico Minafra e Eva Cisternino. Logistica Daniele Guarini, Actor coach Sara Bevilacqua.

----------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina
Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube
Per scriverci e interagire con la redazione
contattaci  

 
Pubblicato in Comunicati Stampa
Lunedì, 21 Settembre 2020 15:01

Covid - 19. Oggi 81 casi positivi in Puglia

Il presidente della Regione Puglia, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi lunedì 21 settembre 2020 in Puglia, sono stati registrati 1.895 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 81 casi positivi: 37 in provincia di Bari, 14 in provincia BAT, 25 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto.

E’ stato registrato 1 decesso in provincia di Taranto.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati  376.960 test.

4306 sono i pazienti guariti.

2189 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 7.075, così suddivisi:

2.746 nella Provincia di Bari;

580 nella Provincia di Bat;

758 nella Provincia di Brindisi;

1.682 nella Provincia di Foggia;

759 nella Provincia di Lecce;

496 nella Provincia di Taranto;

53 attribuiti a residenti fuori regione;

1 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Pubblicato in Attualità
Lunedì, 21 Settembre 2020 12:42

E la vendemmia va...

Grazie a un clima favorevole è in pieno svolgimento anche in provincia di Brindisi la vendemmia della Malvasia nera e del Negramaro. Due vitigni autoctoni che, da sempre, hanno dato grandi soddisfazioni ai viticoltori. Uve pregiate da cui si ricava un vino dalle qualità organolettiche eccezionali. Quest’anno, a causa delle diverse avversità atmosferiche, la resa ha subito una contrazione considerevole poiché, in alcune zone della provincia, si sta riscontrando un calo produttivo anche del 30 per cento. Diversamente sul fronte della qualità poiché le temperature ottimali di agosto e settembre hanno ben fatto maturare l’uva ottenendo mediamente una gradazione di 21 gradi Babo. E se nei vitigni il canto delle operaie che tagliano l’uva ricorda la festa di una volta nelle cantine a cantare sono le attrezzature enologiche, tra torchi, pompe, fermentini e un profumo di mosto inebriante.

È il momento in cui le aziende si animano del lavoro incessante in vigna e della selezione dei grappoli migliori, un periodo suggestivo per visitare i vigneti, partecipare insieme ai vignaioli alla raccolta dell'uva e alle prime fasi di lavorazione. Per accogliere al meglio gli appassionati, le aziende organizzano eventi speciali come mostre d'arte, spettacoli, concerti e molto altro.  “È un’annata davvero molto buona – ci ha confermato Emanuele Guglielmi, vice presidente della Cantina della Riforma Fondiaria di Mesagne – abbiamo appena finito di vendemmia il Syrah, ottenendo una gradazione media di 20 gradi. Soddisfazione anche dalla Malvasia nera e dal Negramaro da cui stiamo ottenendo gradazioni anche intorno ai 22 gradi Babo”.

Stessa situazione di Mesagne la si sta vivendo a Latiano, Brindisi, San Pancrazio Salentino e San Donai dove i viticoltori stanno conferendo un prodotto di buona qualità. Anche le vie di Cellino San Marco sono sommerse dai profumi del vino di casa Due Palme, ormai a pieno regime con la vendemmia. “Un’annata eccellente, dalle uve sane e di altissima qualità, con un lieve calo produttivo che si registra in tutta la regione”, ha spiegato il presidente Angelo Maci. Intanto, in cantina ci si dedica alla lavorazione della nuova annata di Corerosa Rosato Salento Igp, un blend di vitigni Primitivo e Susumaniello che ha saputo conquistare i palati dei migliori sommelier al mondo. Vino sapido ed equilibrato, di colore rosa cerasuolo brillante e dai sentori fruttati e floreali, che si accosta bene coi primi di pesce o piatti di carne bianca. “La ricerca della qualità inizia nei vigneti, con un’accurata selezione dei migliori grappoli. Sistemati con cura all’interno di cassette, sono trasportati presso la cantina in celle frigorifere, per garantire il perfetto mantenimento delle uve e l’estrazione degli aromi primari”, ha aggiunto il presidente. Dopo due giorni si procede con la fermentazione alcolica a una temperatura controllata di 15°C, con l’utilizzo di lieviti selezionati. Il vino si presenta in una bottiglia bordolese imperiale, elegante e dalle spalle piene, con un’etichetta dorata, a dimostrare l’unicità del prodotto rispetto ai concorrenti, italiani e non.

“La Puglia deve approfittare della crescita di domanda di vino rosato per farsi conoscere nel mondo. Abbiamo una lunga tradizione di vini autoctoni alle spalle, Due Palme continuerà a investire nel territorio e credere nella forza della cooperazione”, ha dichiarato il presidente di Due Palme. Intanto, nei vitigni le vendemmiatrici continuano a tagliare i grappoli mentre le cantine li trasformano nel buon nettare di Bacco. Per un bilancio definitivo, però, bisognerà aspettare ancora qualche settimana. Intanto, il Movimento turismo del vino ha già programmato, per il prossimo 4 ottobre, la manifestazione enologica “Cantine aperte”, per salutare la fine dell’estate e la vendemmia brindando con i migliori prodotti aziendali. E’ l’occasione per i vignaioli di far vivere agli enoturisti la dinamica della frenetica vita di cantina. L’esperienza della visita in cantina durante i giorni di vendemmia è memorabile, soprattutto per i più piccini e per i neofiti del vino, che per la prima volta provano questo fascino antico.

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci   

Pubblicato in Politica

Le esportazioni di olio extravergine pugliese hanno subito una contrazione del -2,6%, in linea con il calo generalizzato del commercio estero di vino e anche di frutta e ortaggi conservati. E’ quanto rileva Coldiretti Puglia, sulla base di un’analisi dei dati di Coeweb – Istat relativi al primo semestre 2020, che torna a chiedere per l’agricoltura pugliese una robusta iniezione di liquidità attraverso un vero e proprio Marshall da attuare subito anche con la Misura 21 del PSR Puglia e sbloccando i fondi già impegnati del PSR Puglia 2014-2020.

“Serve una stretta per attivare il piano straordinario per l’emergenza Covid nelle campagne in Puglia con un contributo forfettario fino a 7mila euro per agricoltore e 50.000 per le piccole medie imprese agroalimentari”, ribadisce il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia.

Coldiretti Puglia sin da subito ha attivato il tavolo di crisi, dove è emerso uno scenario di fortissima criticità che va affrontato con tutti gli strumenti e tutte le risorse a disposizione facendo convergere interventi tempestivi di livello regionale, nazionale e comunitario per dare sostegno ad ogni segmento dell’attività produttiva agricola e agroalimentare.

“In Puglia la Misura 21 vale 32 milioni di euro, pari al 2% dell’intero ammontare del PSR Puglia 2014-2020, di risorse non ancora impegnate – incalza il presidente Muraglia - da destinare ai settori che maggiormente hanno risentito della crisi, dall’agriturismo, al vitivinicolo, dal florovivaismo al lattiero-caseario all’olio che hanno registrato una perdita di fatturato nel periodo del lungo lockdown”.

Il settore florovivaistico ha perso milioni di euro di fiori andati al macero e piante rimaste invendute – aggiunge Coldiretti Puglia – quello agrituristico è stato bloccato per la chiusura delle strutture ricettive e l’incoming, mentre si sono registrate punte fino al 90% di mancate vendite di vino per la chiusura di ristoranti e bar, con un rinvio del 30% degli ordini dall’estero.

“Se è vero che agricoltura, industria di trasformazione e distribuzione hanno tenuto duro – dice ancora il presidente Muraglia - non si può negare che molte filiere siano in profonda crisi. Come Coldiretti abbiamo lanciato l'allarme sui rischi che si corrono dal settore vitivinicolo al florovivaismo, dal lattiero – caseario all’olivicoltura fino alla pesca. Sono migliaia le attività e quei servizi forniti al settore dell'Horeca che hanno bisogno vitale di interventi concreti. Ma è Sos anche per molte attività che rientrano tra quelle che integrano la produzione, meglio note come "attività connesse". L'agriturismo in primis, ma non solo, ci sono anche le masserie didattiche. Le nostre imprese non possono essere lasciate sole, devono essere sostenute. Sono fondamentali sul piano economico e sociale”, insiste il presidente Muraglia.

In gioco c’è un sistema assicurato in Puglia grazie al lavoro di oltre 100mila aziende agricole e stalle, più di 5mila imprese di lavorazione alimentare – aggiunge Coldiretti Puglia - una capillare rete di distribuzione tra negozi, supermercati, discount e mercati contadini di Campagna Amica. Se è vero che l’agricoltura sta tenendo duro di fronte alla crisi generale, non si può negare che molte filiere siano in profonda difficoltà – conclude Coldiretti Puglia - dalla quale occorre uscire con una robusta iniezione di liquidità ma anche realizzando rapporti di filiera virtuosi con accordi che valorizzino i primati del Made in Italy e garantiscano la sostenibilità della produzione in Puglia con impegni pluriennali.

 

 

Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina FacebookPuoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube.   

Per scriverci e interagire con la redazione contattaci   

Pubblicato in Agricoltura