In edicola il nuovo numero di Memorie Mesagnesi

Marzo 22, 2024 1155

Esce in queste ore il numero di marzo-aprile di “Memorie Mesagnesi” (anno VI, n. 3-4), che con una incisione di Gianfrancesco Maia Materdona avvia una riflessione sul futuro prossimo della scuola dell’obbligo a Mesagne, che dall’anno scolastico 2024-2025 vedrà scomparire l’autonomia della scuola media inferiore e la nascita di due istituti comprensivi. Si intende riflettere sulla intitolazione delle rispettive nuove istituzioni perché non vada dispersa la memoria cittadina legata agli uomini ai quali gli attuali istituti, poi plessi, sono intitolati. A seguito della presentazione del libro sul poeta Francesco Bardicchia enigmista, ecco un articolo di Giovanni Sardelli che ricorda il poeta, vicino di casa nell’adolescenza del noto capo scout e cooperatore internazionale, pubblicando un ricordo e un’inedita canzone del Bardicchia. A 70 anni dalla morte (8 marzo), Marcello Ignone ricorda lo storico e magistrato Giovanni Antonucci, mentre Vito De Guido ripercorre i “primi 50 anni” del Circolo tennis “Dino De Guido” di Mesagne con ampia documentazione fotografica e con l’annuncio dell’evento sportivo dell’anno celebrativo del sodalizio sportivo. Mario Vinci, quindi, documenti della seconda metà dell’Ottocento alla mano, ricostruisce il trasferimento dell’ospedale civile dal centro storico cittadino al convento dei Francescani Riformati, dove tuttora è allocata la struttura sanitaria mesagnese. Chiudono il numero un articolo di Angelo Sconosciuto su un libro pubblicato 200 anni addietro in Napoli e conservato nella Biblioteca comunale, la cui apertura avvenuta nelle scorse ore è segnalata da una nota di Tranquillino Cavallo.

---------------
Per restare aggiornato con le ultime news del Gazzettino di Brindisi seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook. Puoi guardare i video pubblicati sul nostro canale YouTube. 
Per scriverci e interagire con la redazione contattaci