PALAZZO ROMA RIPARTE CON L’APERICINEMA

Febbraio 21, 2024 1452

Palazzo Roma annuncia il ritorno dell’imperdibile Apericinema, l’evento che spezza la monotonia della settimana con film e drink.
Anche quest’anno l’appuntamento settimanale condurrà gli spettatori alla visione dei film più noti e coinvolgenti della scorsa stagione, in un ambiente accogliente e in versione club dove gustare drink e stuzzicherie incluse nel biglietto.

 

La rassegna prenderà il via mercoledì 28 febbraio, alle ore 19:00, con la proiezione del film “I Limoni d’inverno” di Caterina Carone.

Il film narra la storia di Pietro Lorenzi, un professore di lettere in pensione che dopo il divorzio dalla moglie, vive da solo in un appartamento romano e si dedica con cura alle piante. 

Nell'appartamento di fronte a quello di Pietro si trasferisce una coppia più giovane: Luca, fotografo d'arte contemporanea, ed Eleonora, che ha studiato pittura e disegno all'Accademia ma ad un certo punto ha smesso di creare, "perché non era abbastanza brava". Quando Luca parte per preparare una personale a New York, Eleonora e Pietro cominciano a frequentarsi, fra terrazzi e orti botanici, il bar sotto casa e un ristorante d'atmosfera.

 

Il secondo film in programmazione, mercoledì 6 marzo, alle h.19:00, è “Palazzina Laf” - esordio alla regia di Michele Riondino.

Il film tratta in maniera ispirata e delicata le storie di alcuni dipendenti dell’Ilva di Taranto. Dopo l'ennesima morte sul lavoro, Caterino Lamanna, operaio addetto ai lavori di fatica nell'industria siderurgia, è pronto a dare la colpa ai sindacati. Caterino è un cane sciolto che pensa al suo imminente matrimonio con la giovane albanese Anna e si fa i fatti suoi, finché Giancarlo Basile, dirigente dell'ILVA, non lo recluta per "farsi un giro e dirgli quello che succede" in fabbrica, e resoconti in particolare le attività del sindacalista Renato Morra, che infiamma gli animi degli operai e li spinge alla ribellione.

 

Il terzo appuntamento sarà mercoledì 13 marzo, alle h.19:00, con “L’ultima volta che siamo stati bambini” esordio alla regia di Claudio Bisio.

Ispirato a un romanzo di Fabio Bartolomei, il film racconta le vicende di Vanda, Italo e Cosimo, tre bambini di dieci anni che, nonostante sia in corso la Seconda guerra mondiale, conoscono ancora il piacere di condividere il gioco con l'amico Riccardo, ebreo. Il giorno in cui scompare decidono che non si può attendere: i tedeschi, che devono averlo portato via con un treno, debbono essere resi consapevoli del fatto che il loro amico non ha alcuna colpa per cui essere punito. Si mettono quindi in marcia seguendo la strada ferrata. A cercare di raggiungerli ci sono Vittorio, fratello di Italo e milite fascista che ha subìto una ferita, e la suora dell'Istituto per gli orfani che ospita Vanda.

 

Giovedì 21 marzo alle h.19:00, la rassegna prosegue con l’imperdibile “Anatomia di una caduta” di Justine Triet. Il film, che ha ottenuto 4 candidature agli Oscar, narra la storia della scrittrice Sandra Voyter, accusata di aver ucciso suo marito Samuel. Unico testimone è il figlio cieco della coppia. Sarà questo il dilemma da risolvere attraverso un'indagine minuziosa e un processo complicato e seguitissimo dai media. Ad assistere Sandra, principale indagata, è l'avvocato Vincent Renzi, suo amico di lunga data, e ciò che emergerà dalle indagini, prima ancora che un verdetto, è il problematico rapporto coniugale fra Sandra e Samuel, che ha trovato il punto di rottura nell'incidente all'origine della cecità di Daniel.

 

Mercoledì 27 marzo, alle ore 19:00, Palazzo Roma proietterà “I peggiori di giorno” di Massimiliano Bruno ed Edoardo Leo. In un estivo Ferragosto ad accendersi non è soltanto il fuoco del barbecue, ma anche un ardente scontro tra classi sociali, a cui fa da sfondo la classica grigliata. La causa scatenante sarebbero i figli adolescenti, nonché i rischi che questi corrono in un party ad alto tasso alcolico e sul web.

 

Mercoledì 3 aprile, alle ore 19:00, si prosegue con “Cento domeniche” di Antonio Albanese. Antonio Riva è un operaio specializzato in prepensionamento, che va ancora in fabbrica ad insegnare (gratis) il mestiere ai più giovani. Quando la figlia Emilia annuncia il suo matrimonio Antonio è felice di provvedere ai costi della cerimonia, perché quello di portare la sua bambina all'altare è sempre stato il suo sogno, e il gioco preferito di entrambi. Così si reca in banca per prelevare dal conto su cui ha messo tutto ciò che ha, ma il direttore gli consiglia invece di fare un prestito con una finanziaria e non disfare le sue azioni, che stanno "viaggiando". Ma Antonio non possiede azioni, o meglio, non si è reso conto di aver tramutato le sue obbligazioni sicure in azioni a rischio.

 

In dirittura d’arrivo, mercoledì 10 aprile, verrà proiettato “Foglie al vento” di Aki Kaurismäki.

Nella notte di Helsinki si incontrano due solitudini, quella di un operaio meccanico e di una cassiera di supermercato. Entrambi hanno il desiderio di conoscersi meglio ma un numero di telefono scritto su un foglietto viene perduto e quindi l'incontro viene rinviato mentre la loro situazione sul versante sociale non sta affatto migliorando. Soprattutto per lui che non riesce a smettere di bere alcolici.

 

L’ultimo appuntamento con l’Apericinema sarà giovedì 18 aprile, alle ore 19:00, con “La chimera” di Alice Rohrwacher.

Ognuno insegue la sua chimera senza mai riuscire ad afferrarla. Per alcuni è il sogno del guadagno facile, per altri la ricerca di un amore ideale…Un giovane archeologo inglese degli anni 80 si ritrova coinvolto in un pericoloso traffico illegale di reperti antichi, finendo nel mondo clandestino e pieno di trappole dei tombaroli.

 

L’aperitivo di Palazzo Roma sarà servito dalle ore 19:00 e tutte le proiezioni avranno luogo alle ore 19:30. L’organizzazione invita gli spettatori ad arrivare con qualche minuto di anticipo, il costo del ticket è di 12,00€ comprensivo di spettacolo, calice di vino o prosecco o soft drink e stuzzicheria, o 6,00€ per lo spettacolo.

Il bar sarà aperto fino all’inizio della proiezione, durante intervallo e alla fine del film.

 

Che siate appassionati cinefili o semplici amanti del buon tempo, l'Apericinema di Palazzo Roma è l'evento perfetto per rompere la routine settimanale e passare una serata all'insegna del divertimento e della condivisione.