Menu

Redazione

Rassegna cinematografica Diverso da Chi? presso il Salento Fun Park

2017-11-22 153134È la paura che ci fa perdere la nostra coscienza. È lei che ci trasforma in vigliacchi." Persepolis

DIVERSO DA CHI? è un progetto ideato dal Dipartimento di Salute Mentale (asl di Ceglie Messapica).
Le associazioni Street View e Mesagne Bene Comune hanno voluto riproporre la stessa rassegna cinematografica nella città di Mesagne, avendo colto l'importante impatto comunicativo racchiuso nella selezione dei film proposti.

Il progetto ha come obiettivo quello di affrontare tematiche complesse attraverso il potere del cinema di offrire il racconto di esperienze di vita, reali o romanzate che siano, e di invitare lo spettatore a porsi domande, a provare sensazioni, ad identificarsi con i personaggi, e a raccontare ciò che ha visto.
La scelta dei film permette di entrare nel vivo delle diverse espressioni della discriminazione, dall'orientamento sessuale, alle disabilità psichiche e fisiche, dal ceto sociale alla nazionalità, facendoci viaggiare dall'Iran alla Francia, dagli Stati Uniti all'India, dall'Italia alla Palestina.

Vi aspettiamo ogni mercoledì, a partire dal 29 novembre, presso il Salento Fun Park per guardare insieme un film e per scambiarci sensazioni e riflessioni dopo la sua visione.

La M incontra Fabio Marini, presidente dell'associazione antiracket provinciale

2017-11-22 131523Giovedì 23 novembre alle ore 18.30 La M incontra in un appuntamento pubblico Fabio Marini, presidente dell'associazione antiracket provinciale, presso la propria sede in Vico braccio; l’appuntamento sarà trasmesso anche tramite diretta Facebook sulla pagina social de LA M. A dialogare con Fabio Marini ci saranno l'avv. Manuel Marchionna e Mimmo Salvati.

L’appuntamento di giovedì 23 si inserisce nel programma denominato “INCONTRIDIRETTI” che lo scorso 18 novembre ha visto la partecipazione, nella diretta Facebook, di Angelo Rogoli aka Biggie Bash dei Boom Da Bash, Enrico Leo, conduttore radiofonico e Alessandro Denitto per La M. Questo appuntamento, durante il quale si è parlato di ambiente e inquinamento, è nato come un confronto aperto a tutti, in cui la discussione sulle difficili condizioni ambientali dei territori brindisini e tarantini è stata condotta da semplici cittadini che da anni seguono le vicissitudini, anche politiche, legate a doppio nodo a questo spinoso argomento; durante l’incontro si è evidenziato come il futuro della nostra terra debba partire dalla creazione di una coscienza collettiva, con una posizione chiara e condivisa con le istituzioni sull’abbandono del carbone, mettendo al primo posto la salute dei cittadini e garantendo un nuovo modello di sviluppo.

Nessun piglio da specialista, ma piuttosto un approccio consapevole a dati, vicende e prospettive legate alla terra pugliese. LA discussione è partita dal dato diffuso da uno studio del CNR di Lecce e Bologna sulla provincia brindisina secondo cui sarebbero 44 le morti che si contano ogni anno a causa dell’inquinamento. Un dato che preoccupa e spaventa.

marini fabio nov17“La politica può fare tantissimo, eppure è mancata la lungimiranza, una giusta combinazione che potesse dare il giusto peso alla salute pubblica e agli interventi nel polo industriale di Brindisi”, hanno dichiarato Leo, Denitto e Biggie Bash, che ha lanciato una richiesta al sindaco di Mesagne, Pompeo Molfetta: “Avevo accolto con speranza la notizia lanciata da Molfetta sulla convocazione di un tavolo con i sindaci dei Comuni rientranti nei risultati delle analisi condotte anche da Arpa sulle rilevazioni dei livelli di Pm10; vorremmo sapere se questo tavolo c’è stato e quali sono le sue risultanze”.

Un’altra richiesta è stata avanzata al consigliere regionale Mauro Vizzino al quale durante l’appuntamento si è chiesto se non sia necessario nel suo ruolo di presidente della Commissione Ambiente farsi promotore per istituire un tavolo con il Ministero di Calenda, la Regione e i rappresentanti degli enti locali per provare a fronteggiare subito questa emergenza; tutto ciò alla luce del piano "Future e" di Enel e soprattutto del Sen (strategia energetica nazionale) voluto dal Ministro Calenda che prevede fondi fino al 2030 per 175 miliardi di euro e soprattutto la cessazione della produzione di energia col carbone entro il 2025,

I dati che mostrano, nell’area di Taranto, un aumento del 115% dell’insorgenza delle leucemie e un +16% di altre forme tumorali e nel contempo il mancato rafforzamento del polo oncologico pediatrico e di chirurgia toracica sono il segnale di una politica che sembra non aver tenuto in considerazione le ripercussioni negative di uno sfruttamento intensivo dell’industria, quando la stessa città è stata sempre fiore all’occhiello per il suo porto, per la pesca e il turismo, settori in cui ora sembra anche solo impensabile.

L'incontro si è concluso con Biggie che ha voluto ricordare alcune parole della dott.ssa Lorenza Santacesaria:"il medico deve diagnosticare e curare. Ma il compito del medico e della Comunità scientifica è anche quello di informare i cittadini".

Spunti, riflessioni sulle quali LA M tornerà a parlare con esperti nei suoi appuntamenti.

Arresti dei Carabinieri a Brindisi e provincia

2017-11-22 120250San Vito dei Normanni: Tratto in arresto per estorsione
I Carabinieri della Stazione di San Vito dei Normanni, al termine di specifica attività investigativa, hanno tratto in arresto CARPARELLI Luigi, classe 1990 del luogo, per estorsione. I militari, dopo aver ricevuto una denuncia da parte di un cittadino che riferiva di aver subito una richiesta estorsiva da parte del predetto per un importo di € 1.300,00, di concerto con l’Autorità Giudiziaria, hanno organizzato un servizio di osservazione e successivo intervento, teso ad organizzare una consegna “pilotata” del denaro richiesto.

Dante e Einstein: la eternità nella Divina Commedia

2017-11-22 115619Sabato 25 novembre, alle ore 17,30, nel salone dell'Associazione Di Vittorio in Via Castello a Mesagne si discuterà di: DANTE E EINSTEIN: la eternità nella Divina Commedia. Dopo i saluti del presidente dell'Associazione, on. Cosimo Faggiano, ne discuteranno il prof. Ermes De Mauro e il dott. Giorgio Verola. L'incontro assume un significato particolare non solo per la novità dell'argomento ma anche perché i due relatori offriranno spunti di riflessione sulla poliedricità e sulla complessità del pensiero dantesco.

E' stato il noto fisico italiano Carlo Rovelli a sostenere per primo che l'opera di Dante, in un certo qual senso, anticipa le fondamenta della teoria della relatività di Einstein, tesi che sarà sostenuta dal dott. Verola. A questa lettura si oppone invece una tesi più "umanistica" che sarà sostenuta dal prof. De Mauro.

In estrema sintesi si potrebbe dire che, prendendo spunto dalla produzione dantesca,  assisteremo alla nota disputa tra cultura scientifica e cultura umanistica tra le arti sermocinales (aritmetica, geometria, astronomia e musica) e quelle reales (grammatica, retorica e dialettica). Ma sarà una serata tutta da scoprire perché i relatori non sempre concorderanno sulle relative tesi e le loro asserzioni susciteranno un forte interesse perché i partecipanti  saranno indotti in una visione originale e non comune dell'universo dantesco.

L'Associazione Di Vittorio Mesagne, con questa iniziativa, aderisce alla giornata mondiale della cultura denominata FAIR STAURDAY che si tiene l’ultimo sabato di novembre nelle principali città del mondo e che a Mesagne ha visto l'adesione di molte associazioni su sollecitazione dell'ISBEM. FAIR SATURDAY è  un giorno per cambiare il mondo attraverso l’arte e la cultura, un movimento globale con migliaia iniziative che nasce come contraltare al BLACK FRIDAY che è invece l'esaltazione del consumismo più sfrenato.

2017-11-22 115632

Al via il campionato CSI di basket open maschile

2017-11-21 145416Riparte la fase territoriale del Campionato CSI di Basket categoria Open Maschile per l’anno 2017-2018 valido per i Campionati Nazionali del CSI. A giorni inizierà la fase provinciale che vede competere dieci squadre.

Sottoscrivi questo feed RSS