Menu

Attiva la procedura per accedere ai cantieri di cittadinanza

2015-05-05 120906E’ attiva la procedura on line per accedere ai Progetti di Cantiere e/o di lavoro minimo di Cittadinanza degli Ambiti Territoriali Sociali.

L’Ambito/4 del quale Mesagne è Comune capofila ha seguito nei mesi scorsi l’iter burocratico indicato dall’Avviso Pubblico in attuazione della Del. G.R. n. 2456/2014 ed ha costituito un catalogo di “cantieri” proponendo mediante il portale Sistema Puglia apposita candidatura. Quattro i settori individuati per l’attivazione dei percorsi: servizi di prossimità e aiuto alla persona, manutenzione patrimonio pubblico, pulizia e igiene ambiente urbano, sostegno ai servizi amministrativi pubblici.

Espletata questa procedura, di competenza dell’Ambito, i cittadini in possesso di requisiti specifici possono compilare la domanda di accesso per lo svolgimento di un tirocinio ai fini dell’inserimento o del reinserimento lavorativo accedendo al portale del Sistema Puglia www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/cantieridicittadinanza.

Le categorie progettuali sono distinte in Cantiere di Cittadinanza e Lavoro minimo di cittadinanza.
I destinatari per i Cantieri di cittadinanza sono:

- persone disoccupate da almeno 12 mesi dalla data di presentazione della domanda, non percettori di alcun ammortizzatore sociale e/o sostegno al reddito, iscritti presso i Centri Territoriali per l’Impiego e che si trovino in condizione di svantaggio per l’accesso al mercato del lavoro;

- persone giovani e adulte che abbiano compiuto 18 anni alla data di presentazione della domanda, che non abbiano mai avuto accesso al mercato del lavoro (inoccupati), iscritti presso i Centri Territoriali per l’Impiego, che si trovino in condizione di svantaggio per l’accesso al mercato del lavoro;

- persone in condizione di specifiche fragilità sociali già prese in carico dai Servizi Sociali professionali dei Comuni o dell’Ambito Territoriale, quali possono essere ad esempio i disabili adulti, gli ex detenuti o le persone nel circuito penale sottoposte a misure restrittive alternative alla pena detentiva, donne sole o senza figli vittime di violenza o sfruttamento, persone con disabilità che abbiano concluso il proprio percorso terapeutico.

I destinatari per il lavoro minino di cittadinanza sono:

-         lavoratori percettori di ammortizzatori sociali, anche in deroga,
-         lavoratori percettori di cassa integrazione a zero ore,
-         lavoratori percettori di indennità ordinaria ex legge 223/91.

Tutti coloro che sono interessati possono compilare le domande online. Per chi avesse bisogno di chiarimenti nella compilazione, ci si può rivolgere ai CAF territoriali che hanno garantito aiuto e informazione.

Ultima modifica ilMartedì, 05 Maggio 2015 12:12
Torna in alto