Mesagne. Al via le domande per le borse di studio e libri di testo

Giugno 13, 2024 634

*Al via le domande per le borse di studio per l’a.s. 2023/2024 e libri di testo per l’a.s. 2024/2025*.

Risorse regionali del PR Puglia FESR-FSE+ 2021–2027 e fondi ministeriali del Fondo unico per il welfare dello studente e per il diritto allo studio, al via le procedure per l’assegnazione delle borse di studio per l’anno scolastico 2023/2024 e per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo per l’anno scolastico 2024/2025.
La misura “borse di studio” prevede l’erogazione di contributi del valore medio di duecento euro per le studentesse e gli studenti pugliesi che abbiano frequentato nell’anno scolastico 2023/24 le istituzioni secondarie di secondo grado (scuole superiori). 
- *Dallo scorso 7 giugno* è possibile presentare istanza di accesso al beneficio delle borse di studio da parte delle studentesse e degli studenti o, qualora minori, da chi ne esercita la responsabilità genitoriale o la tutela/curatela solo ed esclusivamente online attraverso la piattaforma www.studioinpuglia.regione.puglia.it, alla sezione borse di studio.
- *A partire dalle ore 12.00 del 17 giugno 2024* sarà possibile presentare l’istanza per la fornitura dei libri di testo da parte di uno dei genitori, o da chi ne esercita la responsabilità genitoriale o la tutela/curatela o dallo studente stesso, se maggiorenne,   unicamente per via telematica attraverso la piattaformawww.studioinpuglia.regione.puglia.it, alla sezione Libri di testo a.s. 2024/2025. Anche quest’anno è prevista una seconda finestra temporale, che sarà attiva dalle ore 12:00 del 5 settembre 2024, per consentire alle famiglie che non hanno presentato domanda nella prima finestra di poter comunque beneficiarie del suddetto contributo.
 
Il requisito per accedere ad entrambi i benefici è l’appartenenza a nuclei familiari aventi Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) non superiore a 11.000 euro, elevando tale limite a 14.000 euro nel caso di famiglie numerose con 3 o più figli. L’innalzamento della soglia ISEE a 11.000 euro  è una importante novità introdotta a partire da quest’anno, che estenderà ancora di più la platea dei beneficiari che fino ad ora erano rimasti esclusi.
La piattaforma acquisirà i dati sull'ISEE direttamente dalla Banca dati dell'INPS, pertanto al momento della presentazione dell'istanza è necessario che per il nucleo familiare sia già disponibile, nel sistema INPS, una attestazione ISEE valida.
Il riconoscimento del beneficio libri di testo per l’anno scolastico 2024/2025, assegnato tramite i Comuni, sarà preceduto dalla verifica della residenza dello studente o della studentessa, della frequenza scolastica, dell'effettiva spesa sostenuta nel caso di erogazione di rimborso delle spese.