Menu

Mesagne, progetto “#iononmispengo”: in arrivo nuovi contenuti

2020-04-14 155449“Il progetto ha due obiettivi: offrire alcuni servizi culturali, seppure con modalità alternative di fruizione; creare sui temi proposti un canale di contatto tra cittadini e tra questi e l’Amministrazione comunale, in questo difficile periodo di emergenza sanitaria”, ha dichiarato il sindaco Toni Matarrelli.

La pagina facebook “Comune di Mesagne - #iononmispengo” prevede 4 sezioni. Alcune istruzioni per l’uso: per pubblicare, occorre specificare l’hashtag con l’area di riferimento. “Favoleinrete” è il progetto che prevede il videoracconto di favole rivolte ai bambini sino a 10 anni; i contenuti potranno essere rielaborati e personalizzati dai destinatari; “museoinrete” è la sezione dedicata al Museo del territorio attraverso la foto di un reperto che si racconta.

“I due appuntamenti, a cura dell’ufficio Cultura e Biblioteca comunale, si aggiorneranno il mercoledì pomeriggio di ogni settimana; fino alla mattina sarà possibile interagire utilizzando le indicazioni e i contenuti offerti”, ha spiegato Marco Calò, consulente alle politiche culturali e scolastiche. C’è poi “talentinrete” - lo spazio virtuale per gli adolescenti che intendono raccontarsi attraverso le espressioni artistiche ritenute più consone – e “raccontinrete”, la sezione rivolta a tutti coloro che vorranno raccontare un luogo o un ricordo di Mesagne, disposti a condividere documenti, aneddoti, curiosità che intrecciano emozioni private e memoria collettiva.

Prosegue il timing di offerta che a partire dal pomeriggio di domani – mercoledì 15 aprile – si arricchirà di nuove favole destinate ad essere cambiate dalla fantasia dei bambini; è attesa la “voce” del nuovo reperto del Museo del Territorio. Un originale concorso premierà le attività delle 4 aree. Per ulteriori informazioni, si può utilizzare la pagina o inviare una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Video

Torna in alto