Menu

Nota sul rientro delle salme dei caduti 2aGM (di Cosimo Greco)

monumento caduti mesagneCaro Direttore,

leggo in questi giorni notizie di nostri amministratori e politici intenti a occuparsi dei quattro caduti mesagnesi della 2aGM e sepolti nei cimiteri d’onore in Germania. Leggo titoli tipo: “Grazie a Matarrelli e Aresta diventa possibile il rientro dei caduti in guerra”. Leggo la dott.ssa Maria De Guido che comunica: “… Oggi il Comune di Mesagne si è impegnato a contribuire al rimpatrio delle spoglie di questi ragazzi …”.

Bene, tutto bene. Benissimo fa l’Amministrazione comunale a contribuire (spero in toto) al rientro delle spoglie dei quattro mesagnesi (ALTAVILLA Francesco, CARAMIA Carmelo, DELLO MONACO Angelo Raffaele, PALUMBO Francesco Fortunato). Spiace che ci si accorga solo adesso del problema del rientro in Patria delle salme dei nostri caduti in guerra; comunque … meglio tardi che mai. Eppure le informazioni riguardanti i concittadini mesagnesi sepolti in Germania erano disponibili e pubblicate da anni dal sig. Roberto ZAMBONI sul sito “dimenticatidistato.com” o, anche, dall’infaticabile prof. Ippazio Antonio “Pati” LUCERI nei suoi libri.

Plaudo all’iniziativa dell’Amministrazione comunale di Mesagne. Vorrei però che la medesima Amministrazione si facesse parte attiva per provvedere alla ricerca e al rientro degli altri caduti mesagnesi: caduti in combattimento, caduti in prigionia, caduti durante la deportazione, dispersi ecc. Oltre ai quattro citati sopra, riporto qui di seguito i nominativi di quelli che sono riuscito a censire (per brevità ometto i dati di maggior dettaglio):

  1. BOSNA Alfredo, caduto a Coo (Kos), sepolto in Grecia
  2. CONVERTINI Leonardo, caduto in prigionia al largo dell’isola di Patroklos, nel naufragio del Piroscafo Oria
  3. DI PIETRANGELO Ferdinando, caduto a Gusen, sepolto in Russia
  4. GRASSI Antonio, caduto a Flossenburg (non ho altre notizie)
  5. PACIFICO Angelo Raffaele, disperso in prigionia nelle Isole Egee
  6. RIZZO Cosimo Damiano, caduto sul fronte Egeo, sepolto in Grecia
  7. TRAMACERE Cosimo, caduto in prigionia nella baia di Suda, nel naufragio del piroscafo Petrella.

La documentazione su altri due concittadini, CARACCIO Angelo Raffaele (caduto a Lingen-Ems) e Santoro Antonio (caduto a Rodi) rivela che risultano da tempo sepolti a Mesagne. Risultano inoltre caduti mesagnesi sepolti in altre città d’Italia.

Purtroppo risultano anche altri mesagnesi, “dispersi”:

  1. CAMPANA Carmelo, disperso a Rodi
  2. CARONE Onofrio, disperso in località sconosciuta (!)
  3. CONVERTINI Vincenzo, disperso a Rodi
  4. DEPUNZIO Francesco, disperso a Rodi
  5. DI MONTE Vincenzo Fortunato, disperso a San Didero - Borgone (TO)
  6. PRIMICERI Virgilio, disperso a Creta
  7. RUSSO Antonio, disperso a Marigliano (sic - probabilmente Farigliano, CN)

In relazione ai dispersi non sono in grado di dire al momento se siano mai state effettuate ricerche o quanto eventuali ricerche siano state approfondite.

L’Amministrazione comunale potrebbe finanziare o chiedere finanziamenti al fine di effettuare ricerche “definitive”, giusto perché non ci siano caduti di serie A e caduti di serie B … ma anche al fine di collocare tutti questi nostri concittadini nella Memoria Comune della Città.

Ultima modifica ilLunedì, 14 Ottobre 2019 22:12
Torna in alto