Menu

Bonus sociale, bollette e condizionatori

uilpensionati stu appia antica logoSiamo entrati nel vivo dell’estate, anche per quanto riguarda le temperature. La Uil pensionati Stu Appia Antica vuole comunicare alcune conoscenze dei differenti strumenti e dei relativi requisiti per usufruire dei bonus, il cui rapporto tra i potenziali destinatari e i percettori per luce e gas, cosi come per il bonus idrico, si è sempre mantenuto in una percentuale molto bassa intorno al 30-35 per cento.

La Uil pensionati auspica ai propri iscritti l’estensione del bonus sociale idrico ai percettori del reddito di cittadinanza e la riparametrazione dello stesso bonus per tutti gli aventi diritto, in modoa da ricomprendere anche le spese che si riferiscono ai servizi di fognatura e di depurazione. Conoscenze analoghe si osservano per gli acquisti e l’uso dei condizionatori. I pensionati, e in particolare le persone non autosufficienti, di solito sono costretti per sopperire il caldo in casa, a mandare al massimo i condizionatori che possiedono sostenendo spese notevoli (quasi 410 euro per un’estate). Una riduzione possibile per evitare spese eccessive, secondo la Uil pensionati, potrebbe essere di fare una scelta di un condizionatore” inverter” e di usarlo per il giorno nella funzione deumidificatore che permette un risparmio del 40% dei consumi. Per le ore notturne è, invece, consigliabile la funzione “Sleep” (questa riduce di 3 gradi la temperatura che si traduce in un risparmio del 5% del consumo elettrico), in ultimo è consigliabile usare prima il condizionatore (es. mezzora piuttosto che un’ora) e per l’altra metà spegnere il condizionatore accendendo il ventilatore. L’abbinamento permette di prorogare l’aria rinfrescata e un risparmio di circa il 50% dei consumi.

La Uil pensionati Stu Appia antica informa inoltre i propri iscritti per i condizionatori acquistati nel corso dell’anno, è possibile ottenere sgravi fiscali fino al 65% delle spese sostenute. Questa spesa può essere rendicontata insieme con altre e fatta rientrare all’interno di misure che garantiscono le agevolazioni fiscali, quindi se il condizionatore è stato acquistato per 1.000 euro, nel 2020 all’interno della dichiarazione dei redditi, è possibile inserire una detrazione tra il 50 e il 65 per cento. Nel dettaglio il bonus condizionatori 2019 si ottiene in base alle seguenti misure previste dalla legge:

  • Bonus condizionatore con ristrutturazione dell’immobile (edilizia);
  • Bonus condizionatore con acquisto di mobili;
  • Bonus condizionatori con eco bonus per acquisto di dispositivi a risparmio energetico.

La Uil pensionati Stu Appia Antica invita i propri iscritti su particolari informative e conoscenze sul Bonus sociale in bolletta per chi ne ha diritto di recarsi ai Caf Uil del proprio comune e fa presente inoltre che per rispettare alcuni requisiti bisogna attenersi alle dinamiche di: tracciabilità d’acquisto con la causale (ristrutturazione, mobili o eco bonus, codice fiscale dell’acquirente e la partita Iva del rivenditore).

Il segretario Tindaro Giunta

Ultima modifica ilDomenica, 04 Agosto 2019 16:22
Torna in alto