Menu

Cordoglio a Mesagne per Fantastichini atteso in teatro il 30 gennaio

fantastichini ennioLa morte di Ennio Fantastichini avrà una ripercussione anche a Mesagne

dove l’attore era atteso il prossimo 30 gennaio con lo spettacolo “Tempi nuovi”, nell’ambito del cartello di prosa allestito dal Comune di Mesagne e dal Teatro pubblico pugliese. Solo venerdì scorso Carmelo Grassi, organizzatore della rassegna, aveva anticipato lo stato di salute dell’attore che, in ogni modo, era ottimista nel riprendersi e calcare il palcoscenico del comunale. Purtroppo non sarà così. Così, nel frattempo che gli organizzatori sostituiscano lo spettacolo del compianto Fantastichini è stato presentato la rassegna teatrale 2019. Si inizia il 23 gennaio con Ettore Bassi e Simona Cavallari che portano in scena “Mi amavi ancora”; il 7 febbraio Dino Abbrescia si racconterà in uno spettacolo dal titolo “Raccondino”; il 22 febbraio è la volta di Salvatore Cosentino con “Un diritto messo di traverso”; Il 4 marzo Sebastiano Somma ricorderà Lucio Dalla e Lucio Battisti in “Lucio incontra Lucio”; Il 14 marzo Valerio Malorni presenta “L’uomo del diluvio”. Il 24 marzo arriva Emilio Solfrizzi con il suo “Roger”. La rassegna si conclude il 9 aprile con Nicola Pistoia e Paolo Triestino che portano in scena un classico della commedia francese: “La cena dei cretini”. Un cartello di prosa di tutto rispetto con rappresentazione di livello nazionale che fanno gongolare l’assessore alla Cultura, Marco Calò. “Stagione che mira ad attrarre un pubblico diverso”, ha spiegato l‘assessore che ha tenuto a sottolinerae che nella stagione di prosa 2019 “è stato inserito uno spettacolo in più rispetto al precedente anno lasciando invariati i prezzi perché il teatro deve essere popolare per potenziare la destagionalizzazione della offerta culturale”.  

Torna in alto