Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62
  • Errore nel caricamento dei dati del feed
Menu

Alberto Maruccia, apicoltore per passione

Maruccia-alberto-apicoltoreIn tempi di crisi imparare un nuovo mestiere non è male. Così, nel panorama dei potenziali lavori da svolgere c’è anche quello dell’apicoltore. Quindi se amate le api e il miele è la vostra prelibatezza ma non sapete come coniugare le due cose potete partecipare a un corso di base per apicoltore organizzato dal Comune di Mesagne e dal Gal Terra dei Messapi. “Il corso vuole essere un’occasione per avvicinare giovani e non solo a questa antica e sempre attuale disciplina, il cui apprendimento può offrire valide opportunità lavorative”, hanno precisato i dirigenti del Gal Terra dei Messapi. Il corso prevede due sezioni teorico-pratiche e sarà tenuto da Stanislao Pagliara, Stefania Taurino e Salvatore Musa.

Il corso sarà a numero chiuso per un massimo di 30 partecipanti e prevede una quota di partecipazione. Le lezioni teoriche, 20 ore, si terranno presso il Gal di Mesagne al civico 3 di via Albricci dal prossimo 4 maggio. Le 32 ore di pratica si terranno direttamente sul campo presso un’azienda apistica. Inoltre si effettueranno delle uscite per il recupero degli sciami selvatici che saranno segnalati. Ogni partecipante sarà dotato di un testo per approfondire gli argomenti trattati durante le lezioni; una mascherina per seguire le lezioni di pratica in apiario e il materiale di cancelleria necessario per prendere gli appunti. Tra i diversi appassionati di apicoltura c’è Alberto Maruccia, di professione vigile urbano, che in realtà ha la passione delle api. Nel giardino della sua abitazione ha allestito dieci arnie in cui le api vanno a produrre il miele. “E’ un’attività che si può fare per passione oppure per professione – ha spiegato Maruccia – io la svolgo per passione. Da sempre sono amante degli animali e ho allevato di tutto”. Quindi il vigile ha spiegato perché è rimasto affascinato proprio dalle api. “Mi affascina l’operosità delle api – ha aggiunto Maruccia - inoltre negli alveari che ho realizzato in casa ho una produzione biologica di vari prodotti. Dal miele alla pappa reale, alle propoli. Sono tutti prodotti naturali che possono essere utilizzati anche come medicinali”. Con l’arrivo del caldo e la presenza in città di diversi sciami di api il vigile urbano, Alberto Maruccia, è divenuto un punto di riferimento per la comunità mesagnese che lo chiama per liberarla dalle api. “Come in tutte le cose anche per le api ci vuole passione”, ha concluso il vigile.

 

Video

Torna in alto