Menu

Al Castello di Mesagne esposizione della terza parte della collezione d’Arte comunale

2017-08-02 115117Si inaugura sabato 5 agosto 2017 alle ore 19.00 nelle sale espositive del piano nobile del Castello Normanno- Svevo di Mesagne, l’esposizione della terza parte della Collezione d’Arte Comunale “Egidio Ribezzi e autori contemporanei”.

E’ il terzo evento del più ampio progetto “Stagioni d’Autore, Stagioni nel Cuore”, organizzato dall’Associazione Culturale “Eterogenea” di Mesagne nell’ambito del progetto d’Arte “Le Ali di Mirna”, con la seconda area tematica dedicata a “Estate d’Autore”. L’evento , peraltro, è inserito nella programmazione di “MesagnEstate 2017” organizzata dall’Amministrazione Comunale di Mesagne.

Nella mostra verranno esposte 12 opere del prof. Egidio Ribezzi e 30 opere donate da vari artisti alla Pinacoteca Comunale di Mesagne negli anni 2001/2007.

Egidio Ribezzi ha studiato presso il Liceo Artistico di Napoli e presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze. Ha vinto vari premi a carattere regionale e nazionale. Il suo nominativo figura nell’Enciclopedia “Il Faro” e dell’ “Elite dell’Arte Italiana. Ha insegnato Disegno e Storia dell’Arte a diverse generazioni di studenti, al Liceo Scientifico “ Teodoro Monticelli” di Brindisi prima e al Liceo Scientifico “F. Muscogiuri” di Mesagne negli ultimi suoi anni di appassionata attività didattica.

Le opere di Egidio Ribezzi sono “scorci paesaggistici, sferiche armonie di trulli, cronache del lavoro dei campi, rassicuranti gesti materni, verità quotidiane della terra di Puglia. E’ il Sud che respira nell’Arte di Egidio Ribezzi. La sua narrazione lirica si dipana attraverso una tavolozza di colori vibranti, vitali, luminosi. Con tecnica libera e gioiosa, costruisce il dipinto solidamente, equilibrando felicemente luce, colore, forme e volumi. Dipingere per Egidio Ribezzi equivale a raccontare, a fissare sul taccuino delle sue tele con estrema immediatezza, in scene tonali ora accese, ora delicate, ogni esperienza di vita, senza mai offuscare il nitore delle immagini che il suo sentimento penetra e rende vibranti.” (Rita Fasano)

Realizzata da Ribezzi si ricorda l’immagine di San Leonardo dipinta su vetro nell’omonima Chiesa in Via Eugenio Santacesaria a Mesagne; l’autore si è ispirato agli elementi biografici, ritraendo il Santo in lineamenti giovanili e con i tratti iconografici emergenti dal culto secolare, ritraendolo con il segno delle catene, da lui infrante, attraverso la sollecita cura verso i prigionieri dei quali è protettore. Ribezzi è autore anche delle 5 tavole poste nel Calvario di Via Maya Materdona sempre a Mesagne eseguite nei primi anni ’50.

Tra gli autori contemporanei, nella mostra, si potranno ammirare le opere di Antonia Acri, Antonio Attanasio, Antonio Bottazzo, Antonio Camassa, Antonio Carmelo Carluccio, Ugo Casagrande, Vito Cecere, Eugenio Cutrì, Franco Dammacco, Angioletta De Nitto, Nicola Di Giulio, Laura Libera Lupo, Antonio Maceri, Giuseppe Marinosci, Pompeo Molfetta, Emilio Notte, Giusy Palombo, Alfredo Passante, Ettore Giorgio Potì, Mino Tenore, Dino Sambiasi e Irene Schricker.

La mostra ha il Patrocinio della Città di Mesagne e dell’Assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia.

Interverranno all’inaugurazione il Sindaco della Città di Mesagne dott. Pompeo Molfetta, l’Assessore alla Cultura della Città di Mesagne avv. Marco Calò e la prof.ssa Rita Fasano presidente dell’Associazione Culturale Eterogenea.

Ultima modifica ilMercoledì, 02 Agosto 2017 11:54
Torna in alto