Menu

Mesagne. L'Armando Franco sede dell'associazione italiana fotografi

fotografaL'I.S.C. “Armando Franco” di Mesagne quest'anno ha dato la possibilità a 12 studenti

di maturarsi ed è divenuta sede locale dell'AIF (Associazione Italiana Fotografi). Ancora una volta per il tramite dell'I.S.C. “Armando Franco” di Mesagne ben dodici alunni hanno quest'anno conseguito presso il Plateja di Taranto la tanto sperata Maturità! Dei dodici, 9 hanno conseguito il titolo di maturità per i Servizi Sociali, 2 per il Tecnico Tecnologico ed 1 per il Tecnico Economico. I nuovi diplomati sono, relativamente a quanto sopra specificato: Barberio Gennarina, De Marco Enrico, Derosa Vincenzo, Dimida Azzurra, Molfetta Raffaele, Perrucci Simona, Prete Antonio, Rizzello Miriana, Zurlo Maurizio, Lasorte Giuseppe, Turco Andrea, Rossetti Riccardo. Un gruppo di 7 studenti ha anche conseguito la 3^ media inferiore a pieni voti. E', pertanto, doveroso fare un plauso a tutti gli studenti di terza media e quinta superiore per gli ottimi risultati raggiunti! Tra tutti i promossi sono stati premiati con un libro di narrativa i tre migliori studenti. Durante la preparazione pomeridiana scolastica per la scuola superiore ed il doposcuola per la licenza elementare e media inferiore, le attività sono state intervallate dal sostegno spirituale di Don Gianluca Carriero, Arciprete della Chiesa Matrice di Mesagne, che ha più volte spronato gli studenti riportando alla loro memoria le figure storiche di Don Bosco e Don Milani, due figure del Novecento italiano che hanno speso la loro vita per i ragazzi recuperandoli dalla strada e indirizzandoli verso un’istruzione professionalizzante, quella cioè di far apprendere un mestiere. Si tratta di due testimoni del tempo che hanno capito e compreso che i ragazzi che non potevano studiare (oggi, invece, non vogliono studiare) potevano essere avviati ad apprendere un mestiere che permettesse loro non di essere abbandonati dalla società, ma inseriti nel sistema lavorativo come apprendisti. Don Bosco ha adottato un modello educativo e formativo molto efficace, ossia il “sistema preventivo”, cardine ancora oggi della formazione degli allievi delle scuole salesiane. Don Bosco si è speso tanto per i giovani, istruendoli, educandoli, formandoli, togliendoli dalla strada, dando aiuto morale e materiale soprattutto all’infanzia abbandonata, alle mamme sole che vivevano in stato di povertà. Don Lorenzo Milani è stato anch’egli molto vicino ai bambini e agli adolescenti poveri, impartendo loro un’istruzione elementare perché imparassero a leggere e scrivere. Don Milani raccoglieva i bambini dalla strada e li portava a casa sua istruendoli ed educandoli. Con questo ha contribuito a costruire scuole, dormitori perché questi adolescenti sentissero il calore di chi li amava veramente. Il suo sistema educativo e formativo, il suo pensiero e la sua ideologia sono chiaramente espressi in alcuni scritti di don Milani raccolti in volume e tra questi ci preme ricordare il famoso “Lettera a una professoressa” rimasta, ancora oggi l’opera cardine per capire e comprendere la lezione umana, cristiana e sociale di don Lorenzo Milani. Le figure di don Bosco e di don Milani appaiono oggi sempre più urgenti perché rappresentano lo specchio di un mondo ormai tramontato per sempre, mondo in cui il rispetto per le persone e le cose, l’educazione, lo studio serio e appassionato, l’impegno, il sacrificio, l’onestà, avevano ancora un fondamento. Fondamento, purtroppo, che nella società contemporanea è scomparso. In tal senso l'I.S.C. “Armando Franco” di Mesagne è già da diversi anni sede locale del Forum delle Associazioni Familiari di Puglia e da quest'anno anche sede locale dell'A.I.F. (Associazione Italiana Fotografi). Si sta già pensando all'inizio del nuovo anno scolastico con la realizzazione di una scuola di formazione socio-politica. Per le iscrizioni è possibile contattare i numeri telefonici: 340-8635640 e 347-5047989. 

Torna in alto