Arrivano i soldi alle scuole della Provincia

Gennaio 14, 2021 310

Assegnazione fondi alle scuole di competenza provinciale per spese di funzionamento amministrativo e didattico.

Con decreto del presidente Riccardo Rossi, la Provincia di Brindisi, nellottica della vigente normativa ed ispirandosi al principio della sussidiarietà, nonché al criterio della responsabile autonomia della gestione in attuazione del piano provinciale di dimensionamento scolastico, ha approvato, anche per lanno scolastico 2020/2021, esercizio finanziario 2020, l’assegnazione del fondo complessivo di 180.000 euro alle scuole di competenza provinciale (istituzioni superiori di II grado) per il funzionamento amministrativo e didattico, ripartito con quota pro capite per studente di € 4,84939 e per classe di € 104,5296. In totale, come risultante dai dati del Sistema Informativo del MIUR aggiornati al 3 dicembre 2020, si tratta di n. 18.559 alunni iscritti e n. 861 classi.
 
Sarà ogni istituto scolastico a curare l’amministrazione dei fondi (scelta delle ditte che dovranno eseguire i lavori e le forniture, ecc.), nell’intesa che la spesa deve riguardare, prioritariamente e fondamentalmente, le seguenti voci:
 
Spese per interventi di manutenzione ordinaria: 
▪ ripristini murari di piccola entità; 
▪ tinteggiatura dei locali; 
▪ piccole riparazioni di falegnameria (banchi, sedie, sostituzione di vetri, serrature, ecc.); 
▪ piccole riparazioni idrauliche (sostituzione rubinetti, sturamenti di condutture, ecc.); 
▪ riparazioni e sostituzione di parti elettriche (lampade, interruttori, prese elettriche, ecc.). 
b) Spese varie di ufficio: 
▪ spese di cancelleria; 
▪ spese per la vigilanza degli edifici; 
▪ acquisto di attrezzature e di software non a uso specificatamente didattico.
c) Spese telefoniche, nei limiti del tetto massimo previsto di 1/4 dell’intero budget;