Menu

Mesagne. Il bancomat della Carime addebita l'operazione ma non da i soldi. La protesta In evidenza

bancomat banca carimeDa diversi giorni il bancomat della banca Carime di Mesagne

è fuori servizio creando non pochi problemi all’utenza costretta a rivolgersi ad altri istituti di credito con notevole aggravio dei costi. Non è tutto poiché a diversi clienti, che hanno utilizzato il bancomat della Carime, l’operazione gli è stata contabilizzata senza, però, ricevere il denaro. Cosa ancor più grave che non hanno potuto prelevare il denaro nemmeno da un’altra banca poiché il loro conto risultava interessato dal “finto” prelievo effettuato e non andato a buon fine presso la Carime. Come dire oltre al danno anche la beffa. Il bancomat in questione lo scorso 16 novembre è stato fatto esplodere da alcuni malviventi, ancora senza un volto, che erano riusciti a portare via un ingente bottino. Il bancomat nei giorni successivi fu sostituito con un altro di ultima generazione, il precedente non aveva al suo interno il dispositivo macchia soldi, così scientificamente perfetto che dal momento del montaggio ha funzionato a singhiozzo. In alcuni casi, denunciati dall’utenza, nei week end terminava troppo presto il contante. Poi, nel periodo natalizio, è andato completamente in tilt fino a quando la direzione dell’istituto di credito ha deciso di dichiararlo fuori servizio per evitare disagi sia ai clienti, costretti a recarsi presso altre banche e pagare l’operazione, sia alla stessa banca. Il problema, sembra, che è causato dal sistema meccanico poiché il software è perfetto e molto più veloce del precedente. In pratica quando il cliente utilizza il bancomat l’operazione è contabilizzata dal sistema soft ma non dalla parte meccanica poiché i carrelli che portano il denaro dalla cassaforte al cliente si bloccano e non erogano gli euro richiesti. Ed è su questa parte meccanica che i tecnici della ditta che ha effettuato l’installazione stanno cercando di ripristinare e ricollaudare l’intero sistema. “Conosciamo bene i disagi arrecati alla clientela – ha spiegato il direttore Antonio Cavallo – per questo motivo abbiamo più volte sollecitato la ditta a terminare i lavori e collaudare il tutto. Se non ci saranno problemi il tutto dovrebbe avvenire già in questa settimana. Mi scuso con la nostra clientela per i disagi arrecati però posso garantire che il nuovo bancomat è tecnologicamente uno dei più efficienti in commercio”. Gli utenti che hanno effettuato i prelievi presso altre banche possono richiedere il rimborso delle commissioni pagate ad altri istituti bancari direttamente alla loro filiale consegnando la ricevuta del prelievo effettuato nel periodo in cui il bancomat della Carime era fuori servizio.  

Torna in alto